Select Page

Val di Fassa

Nel cuore della cultura ladina, la Valle di Fassa, in Trentino, accoglie i propri visitatori lungo meravigliose piste da sci, all’interno di anelli per il fondo e lungo sentieri e itinerari da percorrere a piedi e in mountain bike


La Marcialonga Running

La Marcialonga Running

Ci si avvicina all’evento: domenica 5 settembre scatta la Marcialonga Running. Piovono le iscrizioni. Già l’anno scorso la “sorella” della classica invernale ha radunato 500 runner sul tracciato che unisce Moena a Cavalese e che ricorda da vicino quello che i fondisti percorrono d’inverno. La gara parte nella piana di Moena – in senso inverso rispetto alla Marcialonga invernale

Tris Italiano alla Dolomiti Skyrace

Tris Italiano alla Dolomiti Skyrace

Canazei – Fuochi d’artificio sulle Dolomiti della Val di Fassa. La Dolomites Skyrace ha sovvertito ogni pronostico e così il Campionato del Mondo di Skyrunning ha tre nuovi protagonisti, cioè i tre italiani che hanno messo nell’ombra il campione del mondo Agusti Roc. Fulvio Dapit, Bruno Brunnod e Michele Tavernaro, stesso tempo sul traguardo (2h11’19”), ma messi nell’ordine da un imprevedibile fotofinish

Dolomiti Sky Race, ci siamo

Dolomiti Sky Race, ci siamo

Quella di domenica sarà un “Dolomites Skyrace” da incorniciare. La tappa di Campionato Mondiale di skyrunning si annuncia molto combattuta visto che nelle cinque gare fino ad ora disputate si sono registrati cinque diversi vincitori tra gli uomini e quattro tra le donne. I leader sono il bergamasco Mario Poletti e la valsesiana Emanuela Brizio

La Traslaval è affare di Girardi

La Traslaval è affare di Girardi

La Traslaval in Val di Fassa è finita e porta al traguardo i nomi dei vincitori: Ettore Girardi in campo maschile e Mara Della vecchia in campo femminile. Per Girardi si tratta del terzo successo in questo tipo di competizione.

L’ultima tappa è stata una delle più dure, soprattutto per la fatica accumulata in precedenza: gli oltre 50 chilometri delle precedenti giornate si sono fatti sentire

Ultimo atto per la Traslaval

Ultimo atto per la Traslaval

Oggi l’ultima tappa – quella decisiva – per la Traslaval della Val di Fassa. Ieri, come ci si poteva aspettare, nuovo cambio al vertice della classifica generale con Ettore Girardi capace di correre una frazione tutta d’attacco senza mai concedere un metro agli avversari. Il teatro è stato Campestrin, con la classica frazione che dopo un primo tratto pianeggiante lungo la pista “Marcialonga” si è inerpicata fino all’originale paesino ladino di Pian

Traslaval: penultima tappa

Traslaval: penultima tappa

Ieri il riposo. La calma prima del finale, oramai imminente. I runner impegnati nella Traslaval, il Giro Podistico della Val di Fassa, hanno già percorso, durante le prime 3 tappe, 37 dei 65 chilometri totali. Oggi la tappa di Campestrin, di 14,5 chilometri; domani a Soraga per la tappa conclusiva. Se nella categoria femminile la classifica ha già una fisionomia ben precisa, tra i maschi la lotta per il podio è ancora aperta

Traslaval: il tappone Marmolada a Molinari

Traslaval: il tappone Marmolada a Molinari

Oggi riposo per i titani della corsa in quota che stanno affrontando la Traslaval della Val di Fassa. Riposo – aggiungiamo – meritato, dal momento che ieri gli atleti hanno dovuto affrontare una ‘signora tappa’: leggasi Marmolada. A 2000 metri, 16 chilometri di corsa. Sole, caldo: nessuna traccia di neve, come invece previsto dagli organizzatori

Traslaval: oggi tappone Marmolada

Traslaval: oggi tappone Marmolada

I corridori corrono, la Traslaval in Val di Fassa continua. Ieri la seconda tappa, breve, ma impegnativa: 8,8 chilometri con continui saliscendi e l’ultima discesa ‘a strapiombo’ su Vigo di Fassa attraverso un tortuoso single track scavato dalla pioggia. La gara ha avuto un unico protagonista: Ettore Girardi. Non poteva essere diversamente visto che il trentino è il vincitore di due edizioni

Delle Dolomiti. Il suono. Ascolta

Delle Dolomiti. Il suono. Ascolta

Suono. Magari quello del vento che intaglia le vette. Magari un sasso che rotola a valle. Magari il suono dell’uomo, di musica e di parole, tra lo spigoloso incedere delle dolomie. “I suoni delle Dolomiti”: è questo il titolo portato per il decimo anno dalla rassegna trentina nel segno dell’arte (sonora) e dell’ambiente. Dal 1° luglio al 22 agosto

Val di Fassa, Traslaval, 5 tappe attraverso

Val di Fassa, Traslaval, 5 tappe attraverso

La Traslaval è il giro podistico della Val di Fassa sui più bei sentieri dolomitici della valle. Cinque tappe, una più dura dell’altra: 65 chilometri ed un fascino tutto particolare per una gara che dalle 9,30 di domenica 27 giugno festeggia la sesta edizione, con un numero di partecipanti che fa già pensare al record. Sabato il Palatenda di Pozza di Fassa attende i protagonisti per concludere le operazioni di protocollo

1° Runnerstage in Val di Fassa

1° Runnerstage in Val di Fassa

Correre in quota con tecnici stimati a livello internazionale, seguire un programma finalizzato a soddisfare le esigenze di ogni singolo podista, ottimizzare i propri allenamenti per migliorare le prestazioni personali e rilassarsi qualche giorno tra le Dolomiti: questo è ciò che offre il “I° Raduno Internazionale di Runner”, che si tiene a Moena in Val di Fassa, tra il 22 ed il 26 giugno

Gli Skyrunner mondiali sulle Dolomiti

Gli Skyrunner mondiali sulle Dolomiti

Diego Perathoner, inventore e general manager della Dolomites Skyrace, quest’anno è stato “premiato” con l’assegnazione di una prova di Campionato Mondiale di Sky Running, in Val di Fassa il 1° agosto. Intanto Poletti a Zegama, nella 1a prova della World Series, stravince facendo segnare il nuovo record del percorso

Val di Fassa trainata dai cani

Val di Fassa trainata dai cani

La Val di Fassa teatro di un emozionante evento che vedrà protagonisti i cani: il 6 e 7 marzo a Pozza di Fassa, 80 musher con i loro cani si contenderanno l’unica tappa italiana del Campionato internazionale di sleddog*. Il circuito, celebre e collaudato, è lo stesso che ha ospitato la Marcialonga, quest’anno inserita in coppa del mondo

XXX Marcialonga: domenica si parte

XXX Marcialonga: domenica si parte

Compie 30 anni una grande classica dello sci di fondo, la Marcialonga. La data del compleanno è fissata per domenica 26 gennaio, giorno in cui, ai blocchi di partenza di Moena, oltre 5000 atleti saranno pronti a sfidarsi a tecnica rigorosamente classica lungo i 70 chilometri che costituiscono l’intero percorso gara. Iscrizioni già chiuse da dicembre dello scorso anno ed un entusiasmo da lasciare senza fiato…