Select Page

Sport di Montagna

In DiscoveryAlps Sport di Montagna, è disponibile, ogni giorno, un’ampia gamma di notizie dalla Coppa del mondo di sci alpino (Saslong classic, Adelboden, Campiglio, Soelden, Wengen) e new relative ad altre sport alpini.

Classifiche gare sportive

Una navigazione tra molte notizie, dalla Dolomiti Super Bike al circuito Open Air di livigno, da Gardena Extrem Marathon a Traccia Bianca, … e ancora informazioni, prezzi e iscrizioni alle gare con racchette da neve sui monti, scialpinismo nel paradiso naturale delle Alpi, sci di fondo, alpinismo, boulder e arrampicata. Molte le pagine e fotografie di Blardone, Bode Miller, Marcel Hirscher e del campione italiano Peter Fill. Senza dimenticare i grandi protagonisti del scialpinismo e del trail running.


E l’ultima emozione è di Denise

E l’ultima emozione è di Denise

L’acuto finale per lo sci azzurro è rosa: Denise Karbon, nell’ultimo gigante di Sestriere conquista infatti il secondo gradino del podio e chiude una stagione mettendo sul banco una prova che si spera possa essere solo il preludio ad una prossima stagione da protagonista. E al secondo posto in gara corrisponde anche il secondo piazzamento in coppa di specialità, alle spalle della mastodontica svedese Paerson

Re Maier

Re Maier

Il superG di Sestriere incorona Hermann Maier e gli permette di mettere praticamente le mani sulla quarta sfera di cristallo. Con una discesa da Herminator, l’austriaco zittisce tutti e dimostra ancora una volta di essere uno scalino sopra gli altri. L’insidia Bode Miller non fa più paura: l’americano non ha infatti nemmeno concluso la prova sulle nevi piemontesi. Maier si trova così in vetta con 42 punti di vantaggio da Heberarter, secondo in superG

Benvenuti a Sestriere

Benvenuti a Sestriere

Si avvicina il momento di Sestriere e così anche il momento della verità: Maier e Miller si giocheranno tutto sulle piste piemontesi, che per quasi una settimana ospiteranno il grande circo bianco. L’ultima libera e l’ultimo superG di Kvitfjell, in Norvegia, non sono serviti a consegnare il bottino nelle mani del vincitore che sarà. La situazione: Maier è primo con 1165 punti; Miller è a ruota con 1098 e poi Eberharter fa il terzo incomodo con 1083 punti, ossia 20 in più rispetto a Raich (1063)

Neve, buio, freddo: Sellaronda Ski Marathon

Neve, buio, freddo: Sellaronda Ski Marathon

Neve, freddo (-5° alla partenza), buio, 42 chilometri di percorso con un dislivello di 2700 metri, 292 coppie in gara: la decima edizione della Sellaronda Ski Marathon. Condizioni gara proibitive, con temperature in discesa fino a 10 gradi sotto lo zero e che per molti hanno significato il ritiro. La gara è scattata da Corvara alle 18 in punto: poco dopo il via la coppia trentina-valtellinese composta da Franco Nicolini e Camillo Vescovo ha allungato sugli inseguitori, con un vantaggio di 2 minuti dopo circa quattro chilometri

Karbon giù dal podio per un soffio

Karbon giù dal podio per un soffio

Porta il sorriso un po’ amaro di Denise Karbon la domenica italiana dello sci rosa. Se la gara fosse stata limitata alla sola prima manche, la sciatrice di Castelrotto avrebbe portato a casa una bella vittoria dalle piste di Are, con l’ultimo gigante di coppa. A metà della gara Denise era infatti prima: sciata impeccabile e precisa, senza spazio per errori. Ma la seconda manche è fatale, soprattutto nell’ultimo tratto e fa slittare la nostra azzurra al quarto posto, che le permette tuttavia di risalire al terzo nella classifica si specialità

SlaloMILLER

SlaloMILLER

Lo salom di St. Anton, in Austria, si tinge di stelle e strisce e mette in piazza un Bode Miller che di più non si può. Il campione americano torna così alla vittoria in una specialità che lo aveva lasciato a bocca asciutta per due anni

L’Italia sul K2, 50 anni dopo

L’Italia sul K2, 50 anni dopo

Gli italiani tornano sul K2 mezzo secolo dopo la storica prima ascesa di Lino Lacedelli e Achille Compagnoni, sotto la guida di Ardito Desio. Una nuova spedizione, guidata da Agostino Da Polenza, raggiungerà gli 8611 metri della seconda cima della Terra, per celebrare, fare ricerca e conoscere il Karakorum

Ragazzi delle Alpi crescono

Ragazzi delle Alpi crescono

<“Sono commosso, quando ero piccolo il podio di Adelboden era un sogno per me: ora su quel podio ci sono io”. Queste le parole di Masimilano Blardone, secondo nello spettacolare slalom gigante in terra elvetica, alle spalle del portento finlandese Kalle Palander. Bravo, sotto la pioggia, anche l'azzurro Manfred Maoelgg

Federciclismo, salute e lotta al doping

Federciclismo, salute e lotta al doping

UNA BANCA DATI SULLA TUTELA DELLA SALUTE.

Il 21 novembre scorso a Milano, sono stati presentati alla stampa i risultati del lavoro svolto dalla FCI in materia di tutela della salute. Vi invito a visitare il sito www.federciclismo.it per una completa lettura dei dati

Paola Pezzo ci riprova

Paola Pezzo ci riprova

Terracina – Latina

Ecco le prime foto 2004 di Paola in azzurro: dall’undici gennaio Paola Pezzo si trova in ritiro con la nazionale di Alfonso Morelli

9° Raduno scialpinistico Valdicórteno

9° Raduno scialpinistico Valdicórteno

Il raduno si svolge nella splendida cornice della Riserva Regionale Valli di Sant’Antonio. Il paese si raggiunge percorrendo la SS 42 del Tonale, che da Brescia e da Bergamo attraversa tutta la Vallecamonica

Rocca meno rosso

Rocca meno rosso

Una gara mal interpretata e un brutto errore sul finale della seconda manche: questa la sintesi del 13esimo posto di Giorgio Rocca nello slalom di Kitzbuehel. L’atleta azzurro fa una gara sotto tono e perde il pettorale rosso di leader di specialità, ora sul petto di Palander

Marcialonga: Aukland e Paruzzi

Marcialonga: Aukland e Paruzzi

Non ha tradito le aspettative la 31esima edizione della Marcialonga, quest’anno per la prima volta inserita nel circuito di Coppa del Mondo Fis. Emozioni protagoniste lungo i 70 chilometri della gran fondo: circa 4300 i concorrenti al via di domenica, nella piana di Moena, in val di Fassa

Marcialonga Mondiale

Marcialonga Mondiale

Marcialonga ad un passo dal soffiare sulle 31 candeline. E non poteva che essere un compleanno speciale questo, dal momento che per la prima volta nella sua storia la competizione è valida come gara di Coppa del Mondo. Moena, domenica 25 gennaio, ore 8,30

Rocca si sgretola nella prima manche

Rocca si sgretola nella prima manche

Delusione per la domenica azzurra dello sci. Delusione Giorgio Rocca, dal quale ci si aspettava bissasse il successo di domenica scorsa a Chamonix. E anche la libera femminile non regala grandi emozioni. Kostner solo decima

in programma domenica 1° febbraio

in programma domenica 1° febbraio

La 27esima edizione della Dobbiaco Cortina potrebbe essere una delle edizioni con una delle più alte partecipazioni della storia di questa granfondo. In programma domenica 1° febbraio, gli organizzatori non nascondo un certo ottimismo dovuto alle iscrizioni fin qui ottenute

55esimo Trofeo Parravicini 2004

55esimo Trofeo Parravicini 2004

Per gli scialpinisti: da segnare sul calendario il 2 maggio 2004. La 55esima edizione del Trofeo Parravicini, la storica competizione di scialpinismo, è infatti per quest’anno fissata in tale data. La conca del rifugio Calvi, in alta Val Brembana sarà, come avviene dagli anni Trenta, teatro dell’appassionante gara a coppie

“Rocca-forte” dello sci italiano

“Rocca-forte” dello sci italiano

Una domenica bestiale, una domenica all’insegna di Giorgio Rocca per portare alla ribalta colori italiani sulle nevi di Chamonix. Ora non sembra essere più un caso: gli atleti italiani dello sci sono partiti in questa stagione col piede giusto. Giorgio Rocca, dicevamo

Sì sciare, ma col casco

Sì sciare, ma col casco

Dopo aver superato la votazione alla Camera la scorsa primavera, il provvedimento “Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo” è stato infatti appena licenziato: casco, assicurazione, segnaletica e attrezzatura obbligatoria per i ‘fuori pista’

Welcome back, winter

Welcome back, winter

After this year’s long hot summer, winter’s back in our mountains again, burying the effects of that exceptional season. Our last article on the weather gave details of the summer temperatures of 2003 in the north of Italy; the results for some glaciers in the Alps are striking