Select Page

Campionato Italiano Deltaplano 2004. A Cappella Maggiore (Treviso) al via il Campionato Italiano 2004 per deltaplani, che si protrarrà fino al 14 agosto. I piloti italiani più forti della disciplina sono naturalmente qui. Vi sono anche atleti volanti della squadra azzurra forti della conquista del terzo titolo mondiale nella classe “Ali Rigide” in Austria e della medaglia di bronzo nella classe “Ali Flessibili” agli europei di Millau, in Francia.L’evento è organizzato dal “Delta Club Falchi del Pizzoc”, che ha stabilito il decollo ufficiale su un versante della montagna omonima, l’atterraggio nei pressi del campo sportivo ed il centro operativo presso la scuola elementare di Cappella Maggiore. I risultati del campionato saranno determinanti per la formazione della squadra che parteciperà ai prossimi Mondiali ad Hay (Australia), il prossimo anno.

c.s. a cura di Gustavo Vitali



Riferimento:

www.dcfalchidelpizzoc.it



Campionato Italiano Parapendio 2004. A Brescia sono invece andate in scena le vele del parapendio. Sette i giorni di gara previsti, sino all’8 agosto. Per quel che riguarda le prime due giornate del Campionato Italiano 2004 per parapendio, la prima ha visto il decollo dei partecipanti dal Monte Maddalena. I piloti sono giunti fin sulle sponde del Lago d’Iseo. Le condizioni meteo, poco propizie al volo libero, non hanno permesso a nessuno di fare ritorno all’atterraggio ufficiale posto in zona San Polo. Tre piloti trentini in testa alla classifica: nell’ordine Luca Donini (che ha percorso circa 40 dei 50 km previsti) seguito da Christian Biasi e Jimmy Pacher. Per la seconda prova l’organizzazione ha deciso di spostare il decollo all’Aprica ed un percorso che prevedeva un volo fino al passo del Tonale e rientro per un totale di circa 60 km. All’inizio le buone condizioni meteo hanno permesso ai piloti di guadagnare quote prossime ai 3500 m., ma alla fine solo 40 dei 120 partecipanti hanno raggiunto l’atterraggio ufficiale in valle: causa vento rinforzatosi nel tardo pomeriggio. Tra i primi ancora Luca Donini, seguito da Mauro Maggiolo e Loris Berta.

c.s. a cura di Gustavo Vitali



Riferimento:

www.fivl.it



L’opinione di A. Stefanini:

Come NON si promuove la montagna