Select Page

Gli arrampicatori utilizzano le scarpette  per portare a termine le proprie imprese, piccole o grandi che siano. Ogni scalatore sceglie il modello più adatto al proprio tipo di scalata e quindi, di conseguenza, esistono molte scarpette diverse, o diversamente adattabili al proprio piede. La scelta della scarpetta corretta per la morfologia del proprio piede e per il tipo di scalata che si andrà a praticare, è una delle parti più complesse e richiede un ragionamento importante.

Oltre alla questione meramente funzionale, emerge sempre più un fattore più squisitamente estetico. Oggi giorno è  molto frequente trovare lo stesso modello in diverse colorazioni, un po’ come da sempre accade per le sneakers ad esempio, d’altra parte l’arrampicatore non fa eccezione e come tutti gli altri sportivi vuole anch’egli esprimere la propria personalità mentre pratica lo sport che ama. Ecco il perchè delle nuove scarpette La Sportiva MaverInk, con tecnologia No-Edge.

Come suggerisce il nome, Maver-INK (da ink, inchiostro) è interamente personalizzabile nell’estetica attraverso i pennarelli inclusi nella confezione affinchè il climber possa “tatuarvici” la grafica desiderata. No solo estetica però dato che il prodotto è pensato in particolare per un pubblico giovanile: ogni elemento costruttivo è stato pensato per non ostacolare la crescita del piede evitando punti di compressione eccessivi, di conseguenza la calzata è molto morbida e confortevole e per questo la calzatura è adatta ad utilizzi prolungati.

Maverink supporta la scalata in maniera fluida e naturale assecondando i movimenti più istintivi dei giovani climber ed è l’ideale punto di accesso alla tecnologia No-Edge (particolare tipo di costruzione che prevede l’assenza dei classici spigoli presenti normalmente sulle calzature tradizionali) grazie alla possibilità di essere calzata “comoda” e non troppo stretta.

Creatività al comando dunque con MaverInk, il prossimo livello nella personalizzazione delle calzature d’arrampicata.