Select Page

Sulle nevi del Nevegal, mercoledì 5 gennaio 2011, sono stati assegnati i titoli tricolori di scialpinismo. La vittoria è andata a Dennis Brunod e Francesca Martinelli che si sono laureati Campioni Italiani nella specialità Vertical.
 
Il tracciato di gara, lievemente modificato, si è dimostrato all’altezza per l’assegnazione di titoli italiani. Quando il sole iniziava a scendere sull’orizzonte, dal Ristoro la Grava sono partiti i giovani, per loro, rispetto ai senior un percorso ridotto. Per tutte le categorie quindi solo salita, 530 metri per i cadetti, 710 metri per i senior. 

Dennis Brunod, Friedl Mair e Alessandro Follador si sono subito incaricati di tirare il gruppo. Il valdostano è arrivato al primo cambio assetto in leggero vantaggio, ma prima di partire per affrontare il tratto a piedi i due inseguitori avevano annullato il gap. Brunod ha aumentato il ritmo e ha provato a staccare Mair e Follador, al cambio successivo gli automatismi di Brunod sono perfetti e la vittoria diviene sempre più concreta.  A fine gara la classifica vedeva quindi Alessandro Follador secondo e Filippo Righi terzo, primo tra gli Espoir.

Per quanto riguarda la gara femminile Francesca Martinelli (sc Alta Valtellina) non ha grossi problemi a tenere a debita distanza la friulana Jennifer Senik e Francesca Rossi. La bormina, anche se non è nel periodo di forma migliore, taglia il traguardo posto sopra il Rifugio Bristot in 32.47.
Con il suo tempo riesce a rifilare alla Senik oltre un minuto e mezzo di ritardo. Francesca Rossi dello sci club Ponte nelle Alpi è terza, 35.28 è il suo tempo.