Select Page

Imponenti passi dolomitici e valli austriache dal fascino d'altri tempi. Questa è la cornice della terza edizione della WinteRace che ha attirato appassionati d'auto d'epoca da tutto il mondo. La competizione sarà ospitata anche per quest'anno dalla Regina delle Dolomiti, Cortina d'Ampezzo.

Dal 5 al 7 marzo la “Super Classica” ACI, organizzata dalla società Alte Sfere di Brescia, vedrà sfidarsi lungo strade panoramiche e famose località turistiche, 60 vetture storiche costruite entro il 31 dicembre 1976. La manifestazione gode del patrocinio del Senato della Repubblica, dell'ACI di Belluno, del Comune di Cortina d'Ampezzo e del Comune di Lienz.

Canè-Galliani su Lancia Aprilia del 1938 - Foto Fabian Gallucci
Canè-Galliani su Lancia Aprilia del 1938 – Foto Fabian Gallucci

Vetture provenienti da Giappone, Germania, Svizzera, Lussemburgo, Gran Bretagna e Belgio
oltre a equipaggi italiani, tutti accomunati dalla passione per l'automobilismo storico e attirati dal glamour di Cortina d’Ampezzo e dal fascino straordinario di un paesaggio invernale, patrimonio dell’Unesco. In aumento il numero di giovani equipaggi; il primato dell'età resta sempre a Pietro e Cesare Foresti, i due fratelli bresciani di 23 e 18 anni.

Dal punto di vista sportivo la gara proporrà un percorso di 460 chilometri, in ore diurne, con il valico di 7 passi dolomitici oltre i 2.000 metri (Falzarego, Valparola, Gardena, Campolongo, Giau, Cimabanche e Tre Croci).  Sono previste 43 prove cronometrate di precisione con fotocellula e di 9 prove di media al decimo di secondo con 26 rilevamenti segreti.

Berselli-Mazzanti su Porsche 356 SC del 1965 - Foto Fabian Gallucci
Berselli-Mazzanti su Porsche 356 SC del 1965 – Foto Fabian Gallucci

Tra le vetture più importanti, c'è quasi tutta la gamma delle Porsche dalle 356A, PREA, B, Speedster alle 911 Targa. La vettura più antica è l'Alfa Romeo 6C 1750GT del 1930. Il pubblico potrà inoltre ammirare Ferrari Dino 246 GTS del 1969, Alpine Renault A110 del 1971, Austin Healey degli anno ’60, Alfa Romeo Giulietta Sprint Veloce del 1960 e, tra i Top Driver, i vincitori della prima e seconda edizione, Giuliano Canè su Lancia Aprilia del 1938 e Gian Mario Fontanella su Porsche 356 A del 1955, oltre al temerario Gian Maria Aghem che riporterà la sua Lancia Fulvia 1300 con la quale ha partecipato all’edizione 2013 della Pechino-Parigi.

La Manifestazione avrà inizio Giovedì 5 Marzo con le Verifiche Tecniche e Sportive presso il prestigioso Cristallo Hotel Spa&Golf*****L, cui seguiranno il briefing del Direttore di Gara e il BSI Standing Dinner  offerto a tutti i partecipanti.