Select Page

Come da pronostico Mathéo Jacquemod e William Bon Mardion in campo maschile e il duo franco-iberico Laetitia Roux e Mireia Mirò sono stati i protagonisti indiscussi della quarta edizione dell'Adamello Ski Raid, la maratona di scialpinismo valida come penultima prova de La Grande Course e tappa conclusiva di Coppa delle Dolomiti.

I quattro hanno infatti registrato, nonostante le condizioni atmosferiche non propizie, tempi eccezionali: i francesi hanno chiuso con 5h16'25”, mentre la coppia della gara in rosa ha terminato i 44,5 km di percorso – con un dislivello di 4000 m in salita e 4380 m in discesa – con un tempo di 6h29'24”.

I quattro riconfermano la leadership del circuito La Grande Course, totalizzando tutti l'identico punteggio, mentre la Coppa delle Dolomiti con questa gara ha assegnato i titoli 2013, andati a Matteo Eydallin e a Francesca Martinelli.

Secondo a tagliare il traguardo nella gara maschile dell'Adamello Ski Raid è stato invece il piemontese Salice d'Ulzio, assieme al compagno dell'Esercito Damiano Lenzi.

Nella gara al femminile, seconda la coppia delle ventunenni Axelle Mollaret e Jennifer Fiechter, mentre terze la Martinelli con Silvia Rocca.

Nonostante le condizioni meteo avverse, la manifestazione ha comunque registrato un alto numero di partecipanti, con 700 atleti in gara e più di 1000 passaggi registrati dalla telecabina Paradiso. Grande successo anche quest'anno, dunque, per la maratona di scialpinismo Adamello Ski Raid.