Select Page

La seconda tappa de La Grande Course, il prestigioso campionato internazionale di scialpinismo che unisce le cinque regine dello skialp mondiale, è alle porte: l’Adamello Ski Raid, valida come 3° Trofeo Regione Lombardia, si disputa domenica 3 aprile 2011.

Una gara per duri con:

  • un tempo di percorrenza per i big di circa 5 ore;
  • un percorso in alta quota che si sviluppa su una lunghezza di quasi 43 km;
  • un dislivello di 3400 metri dal Passo del Tonale a Ponte di Legno;
  • il record di iscritti già alla terza edizione con 600 ski alper al via;
  • la presenza degli atleti più forti del mondo in gara in coppia;
  •  l’appuntamento è anche tappa di Coppa delle Dolomiti; la possibilità per il pubblico di poter seguire la manifestazione in più punti salendo in quota sul ghiacciaio Presena con la nuova cabinovia Paradiso;
  • una competizione che va a toccare luoghi simbolo della Guerra Bianca.

Questo è l'Adamello Ski Raid, una competizione che in sole tre edizioni, grazie ad un Comitato organizzatore dinamico e a delle peculiarità uniche è riuscita a bruciare le tappe e a ritagliarsi un ruolo primario fra le manifestazioni mondiali di sci alpinismo. Ci saranno anche i Campioni del Mondo, i due spagnoli Kilian Jornet Burgada e Mireia Mirò.

I giorni della vigilia sono momenti di tracciatura di un percorso che in quota presenta neve in abbondanza con passaggi particolarmente tecnici. È dunque confermato il percorso originale che prevede quattro ascese notevoli: la prima ai 3069 metri di Passo Presena, la seconda ai 3300 metri di Cresta Croce con passaggio nei pressi del cannone simbolo della Grande Guerra, la terza al Monte Adamello a 3539 la vetta più alta della manifestazione, quindi la quarta a Cima Venezia a 3290 metri, da dove inizia la lunga discesa di 12 km che porterà a Ponte di Legno.

Un altro aspetto che rende particolare questo evento – appunto – è la possibilità per il pubblico di appassionati di seguire alcuni passaggi degli atleti. Il più semplice al Passo Presena previsto circa un'ora e 10 minuti dopo lo start, raggiungibile tramite la cabinovia Paradiso (10 minuti di risalita) per l'occasione aperta dalle 5.30 alle 7.30 con accesso gratuito.