Select Page

Adamello Ski Raid è un evento in grado di richiamare in griglia di partenza oltre 350 coppie di skialper provenienti da quindici nazioni e da tutti e quattro i continent. All’edizione 2019, annullata a causa delle eccezionali nevicate, aderirono ben 718 atleti.

L’Adamello Ski Raid, una delle più importanti gare continentali di scialpinismo, porterà a cavallo di Lombardia e Trentino i migliori skialper d’Europa, pronti a misurarsi su un tracciato impegnativo quanto affascinante. La manifestazione organizzata dall’Adamello Ski Team e dal Consorzio Adamello Ski Ponte di Legno Tonale con il supporto di Montura, Enervit e Scarpa, in programma nella primavera del 2019 e poi rinviata per cause di forza maggiore, si svolgerà sabato 18 aprile.

Anche nel 2020 l’Adamello Ski Raid è inserita nel prestigioso circuito «La Grande Course», del quale quest’anno fanno parte pure la Altitoy Ternua e il Tour de Rutor, in programma nel mese di marzo, nonché la Patrouille des Glaciers, che chiuderà la serie a cavallo fra aprile e maggio, un club esclusivo che raccoglie le più belle gare del mondo.

ISCRIZIONI APERTE

Il percorso per le categorie maschili sarà lungo 43 km, con un dislivello in salita di 4.000 metri e in discesa di 4.380, partenza da località Tonalina e arrivo a Ponte di Legno, mentre le categorie femminili si sfideranno partendo da Passo Paradiso, affrontando 39 km con 3.100 metri di dislivello in salita e 4.380 in discesa; l’arrivo sarà allestito anche in questo caso al palasport di Ponte di Legno. Gli atleti, che gareggeranno in coppia, toccheranno Passo Presena, il Lago Mandrone, le Lobbie, Cresta Croce, il Pian di Neve, l’Adamello, il Passo degli Italiani, Passo Venezia e la Bocchetta di Bedole.

L’ultima edizione, quella del 2017, ha visto imporsi Matteo Eydallin insieme a Damiano Lenzi e Jennifer Fiechter in coppia con Axelle Mollaret. Lo scorso anno furono 359 le coppie che si erano assicurate un pettorale, in rappresentanza di 15 nazioni e di quattro continenti, numeri che rendono bene l’idea dell’importanza di questa gara “cult”. Da qualche giorno sono state aperte le iscrizioni, riservate ai possessori della card «La Grande Course». C’è tempo fino al 23 marzo per entrare a far parte della start list.