Select Page

Il bramito dei cervi in amore

Nel corso del mese di ottobre 2018, si passeggia tra i colori dell’autunno, ascoltando il bramito dei cervi. Non sono quindi solo gli occhi a stupirsi dei magnifici paesaggi che il comprensorio Pontedilegno-Tonale regala nella stagione autunnale, anche l’udito viene coinvolto nel trekking lungo i sentieri che attraversano la natura, tra valli e alpeggi.

E’ solo in questo periodo dell’anno che, addentrandosi nel bosco, è possibile sentire il bramito dei cervi in amore, alle prese con l’arte del corteggiamento. I loro bramiti, veri e propri duelli vocali ingaggiati tra i maschi, risuonano con particolare intensità in Val Grande a Vezza d’Oglio, in Val di Canè a Vione e nella Valle delle Messi a Ponte di Legno, meta di escursioni organizzate. Queste valli si trovano nel Parco nazionale dello Stelvio, in un contesto alpino di grande suggestione punteggiato da belle e tipiche cascine, immerse in prati incorniciati da fitti boschi.

I trekking si arricchiscono dunque di una nuova opportunità, che interessa tutto il mese di ottobre. La Casa del Parco dell’Adamello organizza escursioni faunistiche per famiglie con ritrovo preso la propria sede di Vezza d’Oglio alle ore 8.00 e rientro previsto per le ore 18.00 nelle seguenti date: sabato 6 e domenica 7; sabato 13 e domenica 14; sabato 20 e domenica 21.

Apericervo

L’apericervo è in programma nell’area faunistica di Pezzo (frazione di Ponte di Legno), nel Parco Nazionale dello Stelvio, sabato 6 e sabato 13 ottobre: l’appuntamento è alle ore 15.00 presso la località Pirli dove prenderanno il via la visita guidata e l’osservazione dei cervi, anche grazie all’utilizzo del binocolo e con l’aiuto della guida. A volte è possibile scorgere i cervi maschi che si scontrano con i grandissimi palchi, in una sfida dettata da madre natura, mentre 6-7 femmine assistono alla battaglia. Per concludere, un simpatico laboratorio per bambini e apericervo in compagnia, a base di formaggi e salumi locali. Per info e prenotazioni tel 0364.76165 alternativaambiente@gmail.com

Camminare in montagna e udire il potente bramito del cervo è un’esperienza emozionante, il suono si propaga per tutta la valle, con un’intensità incredibile. Con la guida e con l’aiuto di un binocolo è possibile anche osservare i cervi, alcune volte si vedono i cervi maschi scontrarsi tra loro con i grandissimi palchi, una sfida dettata da madre natura. Intorno al maschio si possono anche vedere 6-7 femmine che assistono alla battaglia, il bramito riecheggia con una forza sorprendente per tutta la valle, allertando tutti gli animali.

Il comprensorio Pontedilegno-Tonale

Con il suo grande carosello sciistico di 100 km di piste che vanno dai 1.120 m ai 3.000 m di quota del ghiacciaio Presena è una delle destinazioni turistiche più apprezzate dell’arco alpino. Situato tra la Lombardia (provincia di Brescia) e il Trentino Alto Adige (provincia di Trento), comprende l’Alta Valle Camonica e l’Alta Val di Sole ed offre una natura incontaminata grazie alla presenza del Parco nazionale dello Stelvio e del Parco dell’Adamello. E’ facilmente raggiungibile da entrambe le regioni grazie anche agli scali aerei low-cost di Bergamo Orio al Serio e Verona. Nei mesi estivi è particolarmente apprezzato dagli amanti del trekking che qui trovano anche numerosi itinerari storici con testimonianze della Grande Guerra e dagli amanti del bike, che spaziano dalle celebri salite del Giro d’Italia (Gavia e Mortirolo) al gravity e downhill, alla ciclabile per famiglie. Con un’offerta di attività e intrattenimento sia per i genitori che per i bambini, a cui si aggiunge anche un eccellente rapporto qualità-prezzo nel settore alberghiero, Pontedilegno-Tonale si colloca come destinazione decisamente a misura di famiglia e amanti dello sport.