Select Page

Lo scialpinismo e il freeride, conquistano, di anno in anno, sempre più sciatori e snowboarder, che trovano in queste attività un modo nuovo per vivere la montagna in maniera più pura e libera, lontano dalle piste affollate. Una ricerca di sè stessi, un’immersione totale in ambienti incontaminati, scivolando dolcemente sulla “powder”, la neve immacolata dove galleggiare con gli sci e la tavola.

Anche il Comprensorio della Paganella, a pochi km da Trento, ha registrato in questi ultimi anni il boom dello sci alpinismo e del freeriding, grazie al ripristino del vecchio tracciato 3 e la possibilità di risalire sulle piste in orari prestabiliti, che hanno permesso agli appassionati di scialpinismo la possibilità di allenarsi in un contesto sicuro. Per questo motivo, Paganella Spa ha creato l’Avalanche Training Center o Campo ARTVA, che permette di apprendere in totale sicurezza le tecniche di soccorso in caso di valanga.

L’Avalanche Training Center o Campo ARVA ( l’apparecchio che permette di localizzare una o più persone travolte da una slavina) è uno spazio ben delimitato, all’interno del quale è possibile simulata una valanga con varie persone travolte dotate di apparecchio segnalatore, per raffigurare scenari di intervento di soccorso da semplici a complessi.

All’interno di un campo innevato recintato, 100metri X100, vengono seppellite delle piastre che si attivano attraverso una centralina. La ricerca viene simulata su 4 apparecchi posizionati a diverse profondità e inclinazioni. L’attivazione dei trasmettitori avviene con un criterio del tutto casuale il che rappresenta una situazione abbastanza realistica di ricerca. I nuovi apparecchi trasmettitori (ARVA) possono ricreare una situazione ancora più realistica potendo raffinare la ricerca con la sonda che darà il segnale di ritrovamento direttamente alla centralina.

L’avalanche training center o Campo ARTVA, gestito dalla Guida Alpina Claudio Kerschbaumer, è aperto a tutti ed è un luogo dove ci si può esercitare all’uso dell’apparecchio che già si ha o usufruendo di apparecchi messi a disposizione. Può essere frequentato individualmente, in gruppo, da sezioni SAT e CAI, scuole di alpinismo, Soccorso Alpino, che organizzano corsi, diversificando ulteriormente l’offerta. Inoltre può essere un’opportunità di formazione ulteriore per i componenti del soccorso piste e di tutti gli operatori che operano in ambiente invernale.

Le Scuole di Sci qui possono far interagire i più piccoli sciatori con ricerche giocose, al fine di educare le nuove generazioni a vivere la montagna in maniera consapevole.

Il campo ARTVA sarà aperto fino alla fine della stagione 2017, tutti i sabati pomeriggio dalle ore 13 alle 15,30. Per richieste e prenotazioni al di fuori dell’orario prestabilito, è possibile contattare il 335/6959252 oppure gli uffici Società 2001.