Select Page

Il Comune di Caprauna, grazie all’elargizione di un contributo regionale a favore dell’incentivazione di attività turistiche e artigianali, in collaborazione con la Comunità Montana Alta Val Tanaro, organizza un “corso di cestaio”. Il corso sarà articolato in sei lezioni, di cui quattro si terranno presso il Comune di Caprauna, una a Garessio ed una ad Ormea.



Il corso avrà inizio a partire da sabato 8 aprile e si terrà ogni sabato sera dalle 20 alle 22 circa. La partecipazione è gratuita. Il corso offre una simpatica occasione per provare a tramandare una delle attività più caratteristiche delle aree dove predominava la castanicoltura. La raccolta del legno di castagno si effettuava principalmente in autunno, scegliendo i polloni più adatti per fabbricare paletti senza “nodi” e di piccolo diametro, da cui venivano ricavati, a loro volta, i manici o le strisce da intrecciare pazientemente per costruire gerle o “cavagne”.



Nelle comunità rurali della montagna ligure il “cestaio” non era, in realtà, una professione comune, o, quantomeno, esclusiva. Più che altro, la produzione di manufatti di legno di castagno, così come la realizzazione di attrezzi con la tecnica dell’intaglio, era una attività secondaria delle famiglie contadine. Ceste, cucchiai e attrezzi di legno, prodotti in casa con una minima attrezzatura e senza una vera e propria bottega, erano oggetto di commercio e di baratto, ad esempio, con i generi alimentari (olio, sale, pesce) provenienti dalla costa delle Riviere. Le giornate di maltempo o le lunghe sere durante la cattiva stagione erano le occasioni favorite per impugnare il coltellino o iniziare ad intrecciare le strisce di legno. Proprio come faranno i volenterosi allievi del corso.



Per le iscrizioni che resteranno aperte fino al 7 aprile, si può telefonare alla Comunità Montana Alta Val Tanaro:

tel +39 0174 806721

oppure al Comune di Caprauna :

+39 0174 391812.