Select Page

Caprauna (CN) – Ancora pochi ritocchi e sarà pronto per l’apertura il rifugio di Cian dell’Arma, nel Comune di Caprauna. La nuova struttura è inserita, a quota 1.300 m s.l.m., lungo un ampio declivio di prati, ai piedi delle falesie della Rocca dell’Arma, sul monte della Guardia. Il rifugio è di proprietà del Comune di Caprauna, ed è stato costruito con il contributo finanziario della Regione Piemonte. “Cose de Cravaüna”, il bollettino della Pro Loco capraunese, ne annuncia l’inaugurazione all’inizio dell’estate.



Il fabbricato è strutturato su due piani: il piano terra comprende la sala da pranzo e la cucina, il primo piano è diviso in due camere che, complessivamente, ospiteranno una ventina di posti letto. Il rifugio sarà aperto durante il periodo estivo e, in seguito, durante i fine settimana. Il rifugio è collegato, con meno di un chilometro di strada sterrata, alla provinciale 216, che collega la valle del Pennavaira all’Alta Val Tanaro. Sarà un buon punto di partenza per le numerose “classiche” escursioni che toccano questa zona: a breve distanza transita l’Alta Via dei Monti Liguri, e attorno si incrociano i sentieri per la cima del monte Armetta, la Madonna del Lago, il colle di San Bartolomeo, il monte Galero. In pochi minuti, inoltre, si possono raggiungere le vie di arrampicata della rocca dell’Arma.



In attesa della apertura del nuovo rifugio, una buona occasione per scoprire la Val Pennavaira c’è già domenica 15 maggio: nel programma della manifestazione “Emozioni d’acqua” è stata inserita l’escursione (gratuita, a parte pranzo ad Alto) “I vecchi mulini ad acqua del Pennavaira e la Madonna del Lago”. Il percorso toccherà i dintorni di Caprauna e di Alto (con il Museo etnografico, i vecchi mulini ad acqua, i ponti a schiena d’asino, il Castello dei Cepollini…) e si concluderà con un trasferimento alla Madonna del Lago, sulle pendici del Monte Dubasso. Il ritrovo è fissato alle 9.00 in piazza Sant’Antonino, a Caprauna: perché non approfittarne?



Info:

Numero verde CM Alta Val Tanaro

tel. 800 076 077