Select Page

Facciamo la conoscenza con due nuovi amici con cui scoprire insieme le Alpi Liguri: non potremmo avere compagni di viaggio migliori che Anna e Mirko, accompagnatori naturalistici, che ci propongono le loro iniziative lungo i percorsi tra l’Alta Val Tanaro e la Val Pesio. “Come presentarci? Siamo persone che hanno sempre amato e frequentato la montagna, ed abbiamo scelto di viverci”, racconta Mirko Cavalleri. Esperienze come educatori – alle colonie estive di Nava, ad esempio -, un intenso corso di formazione con relativi stages, il conseguimento dell’abilitazione regionale come accompagnatori naturalistici, l’ingresso nella cooperativa “Liguria da Scoprire”: queste, in breve, le tappe del loro percorso comune. “Ora stiamo attrezzando lo spazio che ci è stato concesso all’interno dell’ufficio IAT di Ormea, che utilizzeremo come sede, e, per conto della Comunità Montana Alta Val Tanaro e del parco naturale regionale della Val Pesio, stiamo organizzando un ampio programma di escursioni estive, con passeggiate di mezza giornata, percorsi più impegnativi, gite «in notturna»…”, spiega Mirko. Ce n’è per tutti i gusti, insomma: chiediamo ora a Mirko di trasformarsi in “testimonial” delle Alpi Liguri, indicandoci alcuni buoni motivi per iniziare a frequentarle. “Premetto che, a mio parere, le nostre Alpi vengono, talvolta, un po’ bistrattate, presentandole come «collinette» piuttosto che come montagne «vere»: non credo che sia la verità; e poi ogni montagna ha le sue caratteristiche e particolarità, no?”. Ne elenchiamo qualcuna? “Iniziamo col dire che le Alpi Liguri hanno conservato, in buona parte, un paesaggio e un ambiente apprezzabili: non ci sono molti insediamenti di cave o impianti sciistici, l’impatto antropico sul territorio non è stato quasi mai distruttivo; anche la cultura tradizionale, tutto sommato, non è andata perduta, ed ha mantenuto caratteristiche interessanti a livello antropologico e linguistico: penso, ad esempio, agli influssi occitani sui cosiddetti «brigaschi». Volete un elenco? Potremmo parlare della ricchezza faunistica del parco della Val Pesio, dove la popolazione di camoscio, cervo e capriolo è in continuo aumento, e dove il lupo si è ristabilito spontaneamente, senza reintroduzioni da parte dell’uomo. Oppure potremmo raccontare degli endemismi della flora locale, degli accostamenti bizzarri e dei contrasti violenti tra le specie vegetali di areali diversi. Potremmo ricordare, per quello che riguarda la geologia, dei fenomeni glaciali e soprattutto del carsismo: dopotutto siamo all’interno della seconda area carsica italiana, no? E poi racconterei del paesaggio: durante una delle ultime escursioni mi trovavo sulla vetta delle Saline, con i piedi nella neve, e vedevo, sotto di me, il mare e la costa fino alle Alpi Apuane e, sull’altro lato, le vette più alte delle Alpi: siamo su una linea di confine, un irripetibile confine tra ambienti e culture diverse…”. Crediamo che sia stata una descrizione convincente: e ora invitiamo tutti i nostri lettori ad unirsi al cammino di Mirko e Anna.



Luglio

Sabato 5: “Ormea – Mulino del Fossato” (Anna) – Difficoltà: T

Domenica 6: “Piaggia – Cima Missun” (Anna) – Difficoltà: E

Domenica 6: “Sulla Cima delle Liguri: il Marguareis” (Mirko) – Difficoltà: E+

Venerdì 11: Notturna: “Cascine – Rocca Fea” (Anna) – Difficoltà: T

Sabato 12: “La Balconata di Ormea: Eca – Albra”(Mirko) – Difficoltà: T

Domenica 13: “Upega – Monte Bertrand” (Mirko) – Difficoltà: E+

Domenica 13: “Alla ricerca del lago scomparso: il Colle dei Signori” (Anna) – Difficoltà: E

Venerdì 18: Notturna: “Valdinferno – Rifugio Savona” (Mirko) – Difficoltà: T

Sabato 19: “Colle del Quazzo – Monte Spinarda” (Mirko) – Difficoltà: T

Domenica 20: “Viozene – Mongioie” (Mirko) – Difficoltà: EE

Venerdì 25: “Ormea – Colle S. Bartolomeo” (Mirko) – Difficoltà: E

Sabato 26: “Garessio – Monte Galero” (Mirko) – Difficoltà: E

Sabato 26: “Bagnasco – S. Giulitta” (Anna) – Difficoltà: T

Domenica 27: “Chionea – Lago del Pizzo” (Anna) – Difficoltà: E

Agosto

Sabato 2: “Colle S. Bernardo – Monte Galero” (Anna) – Difficoltà: E

Domenica 3: “Eca – Rifugio Savona” (Mirko) – Difficoltà: E

Sabato 9: “Il sentiero sospeso” Carnino – Viozene – Inanellamento con un guardiaparco (Anna) – Difficoltà: E

Sabato 9: “Ormea – “Balma del Messere” (Mirko) – Difficoltà: T

Domenica 10: “Passo Laiardo – Piaggia” (Mirko) – Difficoltà: E

Domenica 10: Notturna: “Quarzina – Chiesetta di S. Giovanni Battista” (Anna) – Difficoltà: E

Venerdì 15: “La Balconata di Ormea. Villaro – Chionea” (Anna) – Difficoltà: E

Venerdì 15: Notturna: “Passo Laiardo – Ponte Tanarello” (Mirko) – Difficoltà: T

Sabato 16: “Tracce antiche” Passo Lagarè – Gola delle Fascette (Mirko) – Difficoltà: EE+

Sabato 16: “Colla di Casotto – Castello Reale di Casotto” (Anna) – Difficoltà: T

Domenica 17: “La Balconata di Ormea: Chionea – Quarzina” (Anna) – Difficoltà: E

Domenica 17: “Cantarana – Passo di Prale” (Mirko) – Difficoltà: T

Venerdì 22: “Mindino – Colle di Prato Rotondo” ( Mirko ) – Difficoltà: T

Sabato 23: “Caprauna – Monte Armetta” (Mirko) – Difficoltà: EE

Sabato 23: “Colle di Casotto – Monte Berlino” (Anna) – Difficoltà: T

Domenica 24: “Carnino Superiore – Cima Palù” (Anna) – Difficoltà: EE

Sabato 30: “Passo di Prale – Monte Armetta” (Anna) – Difficoltà: E

Domenica 31: “Viozene – Il Prufundu – Bric di Conoie” (Mirko) – Difficoltà: EE+

Settembre

Domenica 7: “Con la testa tra le nuvole”: Anello delle Colme (Mirko) – Difficoltà: EE+

Sabato 13 e Domenica 14: “Anello delle saline” (Anna) – Difficoltà: EE

Sabato 20: “Alto – Caprauna” (Mirko) – Difficoltà: T

Domenica 21: “Valdinferno – Monte Antoroto” (Anna) – Difficoltà: E



Per poter partecipare alle gite è sufficiente telefonare, entro tre giorni dalla data delle escursioni, (dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 22) all’accompagnatore che la guiderà. Tutte le escursioni sono gratuite, ad eccezione di alcune all’interno del Parco Naturale dell’Alta Valle Pesio e Tanaro, per le quali verrà richiesta una piccola quota di partecipazione.

Con almeno cinque partecipanti sarà possibile cenare presso un locale tipico della zona.

Info: Numero verde Comunità Montana Alta Val Tanaro 800.07.6077 (dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 19). E-mail: infoturismo.avt@libero.it Tel: Anna Calzia (accompagnatrice naturalistica ) cell. 3391124519, Mirko Cavalleri (accompagnatore naturalistico) cell. 3286236802.