Select Page

La congiuntura economica non proprio entusiasmante, i mutamenti e le maggiori esigenze della clientela, la necessità di investire continuamente in opere strutturali e promozione rappresentano un banco di prova sempre più severo per le mete del turismo invernale. Con un breve viaggio tra alcune delle principali stazioni sciistiche delle Alpi Liguri vediamo alcune delle strategie utilizzate per cercare di mantenere competitività sul mercato.



Lungo le piste della “Riserva Bianca” di Limone Piemonte e dintorni sono entrate in funzione le due nuove seggiovie Cabanaira e Pian del Leone – Pancani. La L.I.F.T. S.p.A., la società che gestisce gli impianti, ha introdotto un’innovazione per rendere più agevole l’accesso alle piste. Il servizio di navette, già in funzione a Limone 1400 per ovviare al problema della distanza di alcuni parcheggi dalle piste da sci, è stato potenziato, rendendo il trasporto migliore e più rapido.



Le navette sono state portate da una a quattro, e sono attive tutti i giorni durante le vacanze di Natale ed i sabati e le domeniche durante tutta la stagione invernale. Il servizio è gratuito e permette di sfruttare i posti auto lungo le strade di accesso alla zona di quota 1400. E’ stato ulteriormente migliorato anche il “Kinder Park”, presente da alcune stagioni all’interno della “Riserva Bianca”: nell’area, sita a Limone 1400, attrezzata con strutture gonfiabili destinate al gioco e condotta da personale specializzato nell’intrattenimento dei bambini, è stata organizzata, domenica 15 gennaio, una divertente giornata di animazione.



Frabosa Soprana ha fatto del “non solo sci” il suo motto caratterizzante: il parco divertimenti “Frabolandia” offre il “parco avventura” sulla neve, il “baby park”, il “paint ball” per battaglie sulla neve, lo “snow tubing” con piste di diversi livelli, il “bungee jumping” da affrontare per acrobazie anche con lo snow board ai piedi, i tappeti elastici, le piste per kart, motoslitte e quad. Tra le novità, la pista di pattinaggio sul ghiaccio al coperto. Sul fronte tariffario, la Frabosa SKI 2000 ha deciso di bloccare i prezzi degli skipass, promuovere tariffe agevolate per le famiglie e lanciare, nel corso della stagione, offerte promozionali a sorpresa. Grandi aspettative vengono dal completamento della nuova seggiovia di collegamento con Prato Nevoso, che chiuderà il progetto “Due Frabose”, creando un comprensorio di oltre 150 km di piste.



Novità nei servizi “a bordo pista” anche a Garessio 2000: tra le innovazioni di questo inverno della stazione garessina, il programma di escursioni guidate con le racchette da neve. Alternativamente vengono proposti, di domenica, l’itinerario “panoramico”, con la salita al Monte Berlino, e quello “storico – naturalistico”, con la visita del castello sabaudo di Casotto. I prossimi appuntamenti sono previsti per il 22 gennaio, il 5 ed il 19 febbraio, il 5 ed il 19 marzo ed il 2 aprile (itinerario panoramico), e per il 29 gennaio, il 12 ed il 26 febbraio ed il 12 ed il 26 marzo (itinerario storico – naturalistico). Anche a Garessio, da quest’anno, i più piccoli (e i principianti…) dispongono di un’”area snow” riservata.

Alcune settimane e sarà già tempo di tirare le somme: si attendono i bilanci di fine stagione con un certo ottimismo.

Giacomo Nervi



Info

www.frabosaski.it

www.riservabianca.it

www.garessio2000.it