Select Page

Durante il mese di settembre, le Dolomiti del Passo San Pellegrino offrono giornate meravigliose per vivere la montagna e fare il pieno di energia e benessere, lontano dalla frenesia della città.  Un periodo che non ha nulla da invidiare ai mesi di giugno, luglio o agosto: le temperature sono gradevoli, l’aria frizzante, i ritmi più lenti, i sentieri meno affollati e le strutture alberghiere offrono promozioni vantaggiose. Si possono trascorrere lunghe giornate di pace e tranquillità a contatto con la natura, oppure salire in quota con gli impianti di risalita aperti sia a Falcade che a Passo San Pellegrino, fino a domenica 11 settembre 2016.

Nell’area Falvade Passo San Pellegrino, sono disponibili numerosi sentieri ben segnalati. Per camminate giornaliere, costituiscono ottime basi di partenza il rifugio Le Buse, raggiungibile con la nuova cabinovia di Falcade, la Baita Paradiso, accessibile con la seggiovia Costabella, e la stazione a monte della funivia Col Margherita, il punto più alto e panoramico della Ski Area San Pellegrino. Tra le mete apprezzate dalle famiglie sicuramente il bellissimo lago Cavia e Passo Valles mentre l’Alta Via Mariotta e l’Alta Via Bepi Zac consentono di attraversare il Fronte Austriaco-Italiano della Prima Guerra Mondiale tra trincee, gallerie, resti di baracche e postazioni militari.

Ricordiamo che fino a domenica 11 settembre è aperta  la mostra fotografica multimediale “Luna, Montagna, Terra” in località Le Buse, un’esposizione che presenta la stagione invernale nella Ski Area San Pellegrino con oltre 1000 immagini proiettate su una sfera lunare che troneggia al centro di altri corpi celesti.