Select Page

Sabato 26 maggio 2012 il Giro d'Italia approda in Valtellina. La tappa partirà da Caldes, in Val di Sole, e si concluderà ai 2757 metri slm del Passo dello Stelvio. Una frazione decisiva che con i suoi 5900 metri di dislivello probabilmente chiuderà i giochi dell'edizione 2012 del Giro in maglia rosa. I corridori, nel corso della giornata, toccherranno anche passaggi ormai storici per questa gara, vale a dire Aprica e Passo Mortirolo.

Lo Stelvio è la Cima Coppi del Giro, perchè proprio lungo questi tornanti il campione Fausto Copppi scrisse alcune memorabili pagine della storia di questo affascinante sport "alpino". Basti pensare alla tappa che nel 1953 lo vide primeggiare sul diretto inseguitore Koblet; in quell'occasione il ciclista piemontese vinse per la quinta ed ultima volta la gara che attraversa il Belpaese.

Al termine della gara di sabato 26, i ciclisti verranno trasferiti a Milano in elicottero. Ben 12 velivoli faranno da staffetta tra il capoluogo lombardo e le nevi del passo. Una scelta che di certo facliterà la logistica degli atleti, ma che forse sarebbe stato meglio ponderare in considerazione del suo reale impatto ambientale.

Ricordiamo inoltre che proprio sabato 26 maggio riapriranno le piste dello Stelvio, dando il via alla lunga stagione dello sci estivo.

foto Armando Trabucchi – Ufficio Stampa Us Bormiese & Bormio Sport