Select Page

Le abbondanti nevicate di questo inverno lo hanno ricoperto di un candido e straordinariamente abbondante manto bianco.
È però un riposo apparente. Presto il rialzo delle temperature favorirà lo scioglimento della neve lungo i suoi tornanti e tra meno di due mesi gli appassionati sciatori potranno risalire ai 2760 metri di quota per sfruttare le ampie distese innevate dei ghiacciai e la splendida area sciabile.

Appena il clima mite lo permetterà altri sportivi raggiungeranno lo Stelvio: uno dei moloch alpini, la cima Coppi per antonomasia (perché proprio lì l’airone spiccò uno dei suoi stupefacenti voli solitari). Infatti da giugno diventerà meta ambita di migliaia di ciclisti.

Veduta dela Passo dello Stelvio - aprile 2014

Foto: Bormio Sport

Sarà teatro martedì 27 maggio di uno straordinario passaggio del prossimo Giro d’Italia, nella riproposizione (come anticipato) della tappa Ponte di Legno – Val Martello, annullata nel 2013. La domenica successiva, il 1° giugno, andrà in scena la terza edizione della GRAN FONDO STELVIO SANTINI. Gli organizzatori dell’Unione Sportiva Bormiese in collaborazione con il Maglificio Santini – main sponsor dell’evento – stanno già lavorando per un’edizione che affascinerà i partecipanti.
Prova unica e spettacolare, dove prima di affrontare nell’ultima salita di giornata sua maestà lo Stelvio, ci si deve confrontare con le pendenze a due cifre della salita di Teglio Boalzo e soprattutto con i muri impressionanti del Mortirolo scalato dal versante di Tovo Sant’Agata.
Chi c’era lo scorso anno ha potuto apprezzare la cura e l’attenzione che gli organizzatori hanno rivolto a tutti coloro che si sono lanciati in questa sfida personale.
Moltissimi hanno già dato la loro adesione: tra questi anche i tantissimi ciclisti stranieri, attirati a Bormio dalla leggenda dei tornanti dello Stelvio.

Sgombero neve al Passo Stelvio aprile 2014 - foto Santini

Foto: Bormio Sport

Le iscrizioni aperte fin dallo scorso dicembre (sui siti www.usbormiese.com e www.granfondostelviosantini.com) verranno chiuse il 30 maggio 2014. La quota di iscrizione è di 40 euro e dà diritto al breafing di presentazione con festa di benvenuto in piazza del Kuerc a Bormio, al rilevamento tempo, al pacco gara, al trasporto sacca indumenti al Passo Stelvio, al ristoro all’arrivo dei 2757 metri dello Stelvio, al pasta party al centro sportivo di Bormio, alle eventuali premiazioni.

Veduta del Passo dello Stelvio - aprile 2014

Foto: Bormio Sport

Dopo la verifica effettuata nei giorni immediatamente precedenti la Pasqua 2014, gli iscritti all’evento erano ormai prossimi a quota 800; in questo momento sono soprattutto gli stranieri a bruciare i tempi, legando l’iscrizione alla Santini alla prenotazione alberghiera. Arrivano da Australia, Austria, Belgio, Canada, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Polonia, Portogallo, Spagna, Sudafrica, Svizzera, Ungheria Usa e naturalmente Italia. Molti di loro giungono a Bormio per la kermesse ciclistica, ma dedicheranno una buona parte del soggiorno a scoprire anche le altre montagne del nostro ciclismo confermando il forte ruolo dello sport in generale e del ciclismo in particolare a livello turistico.