Select Page

Arriva la Primavera e con sé porta il disgelo nelle Valli Occitane. La stagione che risveglia la natura anche quest’anno è scandita da una serie di imperdibili eventi.

Partendo dalle valli Maudagna ed Ellero sabato 14 marzo le piste del Comprensorio Sciistico del Mondolè ospiteranno la manifestazione “Mangiaski”, un percorso gastronomico con sci o snowboard ai piedi: un modo per abbinare lo sport sulla neve e i piatti e i vini tipici del territorio.

A Prato Nevoso, domenica 29 marzo si svolgerà la settima edizione di “Spring Splash”, un’iniziativa goliardica che consiste nell’attraversare un piscina lunga 30 metri con i mezzi più stravaganti: con quest’evento il comprensorio del Mondolè Ski chiude la stagione sciistica e dà appuntamento a tutti gli appassionati all’anno prossimo.

A Mondovì sabato 4 e domenica 5 aprile si svolgerà la tradizionale “Fiera di Primavera”, con tanti espositori e venditori che animeranno le vie del centro della città.

A Frabosa Sottana, durante la quarta settimana d’aprile si terrà come di consueto la Festa Patronale di San Giorgio, con una rassegna zootecnica, un mercatino e una serata gastronomica.

A Roccaforte Mondovì domenica 11 e lunedì 12 maggio si terrà la Festa di San Pio e Sant’Eligio, in cui avverrà la tradizionale benedizione di autocarri e autoveicoli che in seguito sfileranno per tutto il paese; il lunedì tradizionale fiera per le vie del centro. Sempre a Roccaforte domenica 17 maggio da non perdere la manifestazione “Nel nome della Rosa” una rassegna di cortili aperti con esposizioni dedicate alla rosa: ceramiche e cere, libri tematici, prodotti enogastronomici a base di rose; a seguire concerto e concorso con sculture di cioccolato a tema.

Passando in Valle Pesio, a Boves, domenica 5 aprile e 3 maggio ci sarà l’apertura al pubblico dei musei locali: Museo della Castagna, Cascina Parquet, Museo del Fungo e Museo della Resistenza. Sempre a Boves si terrà giovedì 9 aprile una serata dedicata alla scoperta degli antichi rimedi farmaceutici realizzati a base di erbe delle valli cuneesi e giovedì 7 maggio una serata dedicata alla conoscenza delle proprietà medicamentose delle erbe spontanee e ai pericoli connessi con un loro uso improprio: entrambe le serate si terranno presso il Museo della Castagna.

A Peveragno sabato 25 aprile avrà luogo la quinta edizione de “La Viasolada”, un’escursione tra campi e boschi sulle stradine rurali, le viasole, del circondario del paese.

A Chiusa Pesio, per tutto il mese di maggio si svolgerà la manifestazione “Sorella Acqua e sorelle erbe” per ricordare l’antica usanza di gettare fiori nelle sorgenti e nei rivi, intrecciando ghirlande in ringraziamento al dono dell’acqua: si susseguiranno spettacoli teatrali, concerti, feste frazionali, gite alla cascata del Pis del Pesio e si terrà una ricerca – assaggio sul campo di erbe spontanee commestibili al museo laboratorio “Cà Rissulina”; in occasione dei festeggiamenti nei negozi, negli alberghi e negli agriturismi si potranno gustare menu tipici a base di erbe.

Le Valli occitane regalano davvero molte occasioni di svago e possibilità di conoscere prodotti tipici, quindi non resta che affrettarsi a richiedere informazioni e partecipare a queste gustose e divertenti manifestazioni.

Spostandoci ancora e guardando alla Valle Vermenagna non si può mancare al “Borgo di Cioccolato”, manifestazione enogastronomica che si terrà a Borgo San Dalmazzo sabato 14 e domenica 15 marzo dedicata al cioccolato: laboratorio del cioccolato, creazione dal vivo di opere di cioccolato, degustazioni e spettacoli allieteranno i visitatori che accorreranno. Sempre questa cittadina, durante la terza settimana di aprile, ospiterà la “Rassegna della Montagna”; tale rassegna contemplerà giornate dedicate al mondo della montagna, un’occasione per incontrare e conoscere persone che hanno scelto di confrontarsi con i propri limiti e hanno cercato di superarli: proiezione di filmati dedicati a grandi imprese alpinistiche, dibattiti ed incontri con personaggi di rilievo per le loro escursioni sulle vette più alte del mondo. Durante la rassegna e fino al 17 maggio sarà visitabile la mostra “Genti e Montagne dell’Himalaya – usi e costumi” presso Palazzo Bertello.

Sempre a Borgo San Dalmazzo si terrà il 24 aprile la tradizionale “Fiera di San Giorgio”. Restando in Valle Vermenagna a Roccavione, durante la treza settimana di maggio, avrà luogo la “Fiera delle Erbette”, una fiera delle erbe e dei prodotti tipici, con mostra delle erbe aromatiche e officinali, mostra micologica, mercatino delle pulci dei bambini e distribuzione di vino e frittatine a base di erbe. Nella vicina Robilante da sabato 30 maggio a lunedì 1 giugno, nei prati del rione Santa Margherita ci sarà la “Festa delle rose e del folklore”: giochi ed intrattenimenti popolari e cene con polenta e salsiccia.

Gettando uno sguardo sulla langa confinante con le valli occitane è da segnalare a Carrù, giovedì 2 aprile in Piazza Mercato, si terrà la “Fiera del manzo e della vacca grassa” riservata ai bovini da macello di razza piemontese: durante la manifestazione ci sarà la premiazione degli allevatori con consegna di fasce dipinte a mano, coppe e marenghi d’oro. Da non dimenticare infine le varie feste patronali e locali che si tengono nei vari paesi delle valli, che aprono la strada alle molteplici manifestazioni estive