Select Page

Venerdì 27 gennaio al Monte dei Cappuccini di Torino, sede del Museo della Montagna, la suggestiva Sala degli Stemmi ha fatto da cornice alla presentazione della televisione web Alp Channel e del progetto Transalp.

A fare gli onori di casa è stato il presidente del Club Alpino Italiano della Sezione di Torino, Osvaldo Marengo, sottolineando l’importanza del confrontarsi con le opportunità fornite dalla nuove tecnologie, facendo dialogare innovazione e tradizione, per un Sodalizio che il prossimo anno festeggerà i suoi 150 anni. La parola è passata quindi all’ideatore di Alp Channel, Franco Guaschino, che ha sottolineato la mission della web TV, nata come idea nel 2006 sull’onda emozionale delle Olimpiadi Invernali, che ha visto protagonista proprio il capoluogo Piemontese e le sue montagne.

Alp Channel è un canale telematico dedicato innanzitutto a chi vive in montagna, agli abitanti delle Terre Alte, ma anche agli appassionati, nel tentativo di comunicarla in tutte le sue sfaccettature, con l’ambizione di diventare, passo dopo passo, una realtà sempre più internazionale, nell’ottica di abbracciare l’intero arco alpino.

La web TV si divide in tre sezioni tematiche: On air, ossia i video trasmessi in tempo reale, Free on demand, con la possibilità di consultare l’archivio ed una terza sezione dedicata all’interattività, con blog, forum, ed il contenitore Alp Reporter che offre la possibilità ai naviganti di inserire i propri filmati.

Un primo interessante tassello per guardare oltre il panorama alpino nazionale è sicuramente la trasmissione televisiva Transalp, un programma bilingue in onda su Telecupole (emittente regionale nata nel 1977), in collaborazione con alcune emittenti web francesi: Tv8 Mont Blanc, Télé Grenoble e Télé Locale Provence.