Select Page

I RAGNI DI LECCO, Una storia per immagini è il nuovo libro curato da Serafino Ripamonti – edito da da Rizzoli – che racconta la lunga storia di un gruppo di uomini uniti da un comune entusiasmo irrefrenabile per la montagna e dalla volontà di trasmettere l’esperienza e le conoscenze acquisite alle nuove generazioni. Una tradizione e una passione che consentono ai Ragni di oggi di scalare le montagne di ogni angolo della terra stando ben saldi sulle spalle di coloro che li hanno preceduti.

I Ragni di Lecco sono il più antico e prestigioso gruppo italiano di scalatori. Il celebre maglione rosso con lo stemma del ragno a sette zampe è legato alle salite più difficili sulle montagne di tutto il mondo: dalle pareti alpine alle tempestose cime patagoniche, fino alle altissime quote himalayane. I nomi più celebri sono quelli di Riccardo Cassin, Carlo Mauri, Casimiro Ferrari e di altri che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’alpinismo e dell’avventura.

In questo volume illustrato si intrecciano le storie quotidiane d’amicizia e passione per la montagna e le imprese storiche, a partire dal 1946 fino ai giorni nostri, con le scalate di Matteo Della Bordella e di tanti giovani di oggi che praticano l’alpinismo ai massimi livelli, aggiungendo nuove pagine alla storia del gruppo, e che conservano uno speciale gusto per l’avventura e un pizzico di romanticismo.

Serafino Ripamonti (Merate, 1972) si occupa di giornalismo e comunicazione nel settore degli sport di montagna e del turismo outdoor, collaborando, tra gli altri, con Montagna.tv, TREKKING&Outdoor, Runner’s World. Entra nei Ragni della Grignetta nel 2001 e prende parte alla spedizione alpinistica K2- 2004, organizzata in occasione dei cinquant’anni dalla prima salita del K2.

È inoltre curatore dei contenuti storici e scientifici dell’Osservatorio Alpinistico Lecchese, il museo multimediale che il Comune di Lecco ha creato nel 2016 per promuovere la tradizione alpinistica del territorio.

Share This