Select Page

Un grande lutto ha colpito la Fisi e in particolare la squadra di salto femminile per la scomparsa di Simona Senoner. La 17enne promessa di Santa Cristina (Bz) si trovava in Germania insieme alle compagne per partecipare alla tappa di Continental Cup di SChonach, quando si è improvvisamente sentita male in albergo. A nulla è servita la corsa in ospedale, l'azzurra è deceduta verso le 18 di venerdì 7 gennaio.

Nata a Bolzano il 13 giugno 93, si era avvicinata agli sport invernali praticando sci di fondo ed era passata al salto, convinta da Romed Moroder. In carriera arrivò decima nel Mondiale junior di Zakopane del 2008 e vantava un 15° posto a Dobbiaco come miglior risultato in Continental Cup. Nel week-end le squadre di salto maschile in gara ad Harrachow e la combinata nordica in gara proprio a Schonach gareggeranno con il lutto al braccio per onorare la memoria di Simona. Il Presidente Morzenti, il Consiglio federale e tutta la Fisi sono vicini a mamma Brigitte, papà Osvald e al fratello Christian in questo tragico momento.

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600

Di seguito, riportiamo il saluto a Simona di coloro che hanno vissuto al suo fianco in questi anni:

"Simona è una ragazza generosa, simpatica, pronta ad aiutare tutti quelli che ne hanno bisogno. Una ragazza che vuol bene a tutti, sorridente e piena di energia. Una ragazza con grande senso del sacrificio e con lo sport nel cuore.

Parliamo al presente perché lei è sempre qui con noi.. nei nostri cuori.

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600

Ora che sei diventata un angelo.. VOLA"

Con tutto il nostro amore, le tue sorelle del salto
Lisa Demetz, Roberta D'Agostina, Veronica Gianmoena, Evelyn Insam, Elena Runggaldier e Barbara Stuffer.

"Con questo ultimo volo sarai per sempre nel cuore della squadra". Gli allenatori Fabian Ebenhoch, Alessio Bolognani e tutto lo staff tecnico.

IL TRENINO DEL BERNINA BANNER 600
Share This