Select Page

A Sondrio, cuore pulsante della Valtellina, da lunedì 4 a domenica 10 ottobre va in scena la 24.a edizione di Sondrio Festival, rassegna internazinale dedicata ai documentari, che attira, ogni anno, registi e naturalisti da tutto il mondo.

Da quasi un quarto di secolo gli organizzatori del Sondrio Festival vanno avanti con impegno, passione e tenacia, convinti che la salvaguardia e il rispetto per tutti gli ecosistemi – vegetali, animali, antropici – passi anache attraverso la visione di pezzetti di mondo. Un modo efficace e accattivante per rinsaldare il rapporto tra uomo e ambiente.

banner_600x600_passo_resia_winter_2023

Dietro il sipario dell'edizione 2010, un programma fitto e ricco di appuntamenti. A partire dalle proiezioni quotidiane dei documentari in gara, quest’anno 11, selezionati dalla Giuria Internazionale che vanta figure di spicco quali Mario Brenta, già collaboratore di Ermanno Olmi e il documentarista francese Jérôme Bouvier.

Tanta Africa nelle pellicole selezionate! La “great Rift”, il delta dell’Okavango, i parchi del Botswana, Western Cape…- ma anche India e USA e innumerevoli storie ad un passo da noi, tutte italiane: dal Parco Regionale Oglio sud della Lombardia al Parco del Cilento e Vallo di Diano della Campania. Per saltare nuovamente in Europa dell’Est, alla scoperta delle riserve naturali della Repubblica Ceca e della Slovenia.
Tra le novità dell’edizione 2010 anche una sezione speciale di documentari fuori concorso, dedicati alle montagne italiane, tra le quali la selvaggia Val Grande (Piemonte), le “genti d’alpe” dell’Appennino Tosco Emiliano, ……

Tre i premi in denaro previsti, per un totale di 11.000 euro, ma anche menzioni speciali da parte di una Giuria di Studenti e di una terza Giuria composta dal pubblico.

banner_600x600_passo_resia_winter_2023

Durante la settimana dedicata al Sondrio Festival la città si animerà di spettacoli, aule didattiche di educazione ambientale, filmati al cui fascino sarà difficile resistere e persino proposte enogastronomiche “dal mondo”, in sintonia con le ambientazioni dei documentari in concorso.

Share This