Select Page

La Val Gardena, nel cuore della Dolomiti, è conosciuta in tutto il mondo per le infinite possibilità di divertimento rivolte agli amanti degli sport invernali che, dopo aver trascorso intense giornate all’aria aperta, possono trovare ristoro grazie alla tradizionale gastronomia ladina.

I “Monti pallidi”, eletti Patrimonio Naturale dell’Umanità dall’UNESCO, contribuisco a conferire alla Val Gardena un’immagine magica, da favola, che rimane impressa nei ricordi di chi decide di trascorrere un periodo di vacanza in questo territorio. I massicci rocciosi delle Odle, del Sella, del Sassolungo e del Cir, circondano, infatti, i comuni di Ortisei, Santa Cristina e Selva Gardena, che, ogni anno, garantiscono agli appassionati sciatori 175 km di piste e 83 impianti di risalita, di ogni genere e difficoltà.

Val Gardena vuole, anche, dire gastronomia di alta qualità, arte e cultura. La cucina gardenese, da quella dei ristoranti “stellati” a quella dei rifugi e dei masi, si basa sempre su antiche ricette rielaborate dalla fantasia degli chef, che utilizzano molto le materie prime locali.
L’artigianato del legno, invece, è conosciuto e apprezzato nel mondo e ha una storia che risale al 1700 e che, oggi, è valorizzata dalla Galleria UNIKA e dall’Esposizione Permanente dell’Artigianato Art 52.
La cultura e la tradizione si esprimono continuamente anche in eventi come il Mercatino di Natale, dove si possono trovare oggetti dell’artigianato locale, durante tutto il mese di dicembre.

Gli amici della Val Gardena ci propongono un primo piatto delizionso: i Crafuncins (Mezzelune agli spinaci). Andiamo a scoprirne ingredienti e modalità di preparazione

Ingredienti per la pasta:
– 250 g di farina d’orzo
– 250 g di farina bianca
– 2 uova
– 2 cucchiai d’olio
– un pò d’acqua tiepida e sale

Ingredienti per il ripieno:
– 800 g di spinaci
– 4 cucchiai di prezzemolo tritato
– una piccola cipolla
– 40 g di burro
– un cucchiaio di farina
– ¼ di litro di latte
– un cucchiaio di formaggio grattugiato
– sale, pepe, noce moscata

Ingredienti per condire:
– 100 g di burro
– 50 g di formaggio grattugiato

Preparazione.
Preparare una pasta omogenea con i due tipi di farina, le uova, l’olio, sale ed un po’ d’acqua tiepida. Impastare bene con le mani, poi lasciare riposare la pasta per 1 ora, coprendola con uno strofinaccio. Nel frattempo preparare il ripieno: tritare la cipolla, lasciarla imbiondire in un po’ di burro, poi aggiungervi mescolando la farina, il latte caldo, gli spinaci lavati, lessati e tritati ed il prezzemolo. Infine unire il formaggio grattugiato, un pizzico di sale, pepe e noce moscata.
Stendere la pasta in una sfoglia molto fine e ritagliare con uno stampino rotondo tanti piccoli cerchi. Distribuire su ognuno un po’di ripieno, poi chiuderli singolarmente a forma di mezzelune.
Cuocere i ravioli per 5 minuti in acqua bollente salata, poi scolare e distribuirvi sopra il resto del formaggio. Alla fine versarvi sopra il burro fuso molto caldo.