Select Page

Parla svedese l'edizione 2012 de La Sgambeda Classic che si è disputata venerdì 14 dicembre a Livigno (SO) sotto a una leggera nevicata e con una temperatura di -4 gradi. 848 i partecipanti.

Nei 21 km del tracciato della mezza maratona inserita nel calendario promozionale FIS, in campo femminile la vincitrice Emma Wiken ha fatto gara a sè, tagliando il traguardo in solitaria.
Seconda la russa Natalja Zernova, che nel 2010 aveva fatto sua La Sgambeda Classic. Terza la beniamina di casa, Marianna Longa, accolte da un caloroso saluto del pubblico.

In campo maschile, la gara si è risolta nel finale al fotofinish con l'allungo dello svedese Daniel Richardsson che ha avuto la meglio sul finlandese Sami Yauhoyaervi e sul ceco Stanislav Rezac, già vincitore nell'edizione 2010.

Le dichiarazioni dei vincitori:

Daniel Richardsson (Swe) – "Il gruppo di testa è subito partito veloce e la differenza è stata fatta in seguito. Ho commesso un errore grave sulla salita, ma poi ho recuperato e sono riuscito a vincere. Per LA SGAMBEDA di domenica non ho ancora deciso se partecipare e meno, in ogni caso rimango a Livigno per allenarmi".

Emma Wiken (SWE) – "Il percorso oggi era più difficoltoso del solito a causa delle condizioni meteo, ovvero del fatto di gareggiare sotto a una nevicata. Conosco Livigno perché mi alleno spesso qui con la Nazionale svedese e apprezzo molto la località non solo per le piste di fondo, ma anche per il villaggio e la vita dopo-sci".

Marianna Longa (ITA) – "Ho voluto partecipare alla gara di oggi per onorare la tecnica classica e il mio paese, ma decisamente non sono allenata come altre atlete che hanno gareggiato. Domenica non parteciperò a LA SGAMBEDA  ma sarò in veste di madrina e di tifosa".

foto: Fabio Borga