Select Page

Per cinque venerdì e due sabati, libri, musica, teatro e cucina saranno i protagonisti dell’estate culturale di Torre Pellice. Dopo il successo della scorsa edizione, viene riproposta la formula del caffè letterario all’aperto nella piazza del Municipio; sono previsti due appuntamenti per ogni incontro – il primo alle 17.00, il secondo alle 21.00 – intervallati da una cena a tema proposta dallo chef (già due stelle Michelin) Walter Eynard.

Ad aprire il fitto programma della manifestazione sarà il pomeriggio di sabato 27 giugno, dedicato ai 150 anni della battaglia di Solferino e a Henry Dunant, il quale, proprio in occasione di quella battaglia, di fronte a un tale scempio di vite umane iniziò a progettare la creazione della Croce Rossa Internazionale. Restando in tema, il concerto offerto al pubblico a partire dalle 21.00 presenterà le grandi arie musicali del Risorgimento.  Tra l’appuntamento pomeridiano e quello serale, la cena proposta da Walter e Gisella Eynard sarà ispirato al tema ginevrino, in onore del fondatore della Croce Rossa.

Gli anni di piombo saranno invece i protagonisti del pomeriggio di venerdì 3 luglio, mentre la serata sarà dedicata alle figure di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, i due anarchici italiani condannati a morte dalla giustizia statunitense e finiti sulla sedia elettrica il 23 agosto 1927. In onore di Bartolomeo Vanzetti, originario di Villafalletto (Cn), il menu della cena sarà a base di piatti piemontesi, e precisamente occitani.

Dopo un “apericena” al Caffè del Forte, sabato 4 luglio, a partire dalle 21.00, Flavio Soriga guiderà i partecipanti in un percorso che si snoderà tra le vie di Torre Pellice, accompagnato da giocolieri, saltimbanchi e da un’orchestra kletzmer. Lungo l’itinerario verranno letti brani tratti dall’ultimo libro del giovane scrittore sardo, L’amore a Londra e in altri luoghi.

Venerdì 10 luglio sarà dedicato interamente al cinquecentenario della nascita di Giovanni Calvino. Nel pomeriggio, uno storico, un economista e un politico si confronteranno con la globalizzazione, la crisi e l’etica economica, mentre dopo cena lo storico e teologo valdese Giorgio Tourn incontrerà in un appassionante one man show amici e nemici del Riformatore ginevrino. In onore di Calvino, originario di Noyon, la cena in programma tra i due appuntamenti sarà imperniata su ricette tipiche della Piccardia.

Letteratura e natura si intrecceranno in un proficuo connubio nella passeggiata eco-letteraria (con partenza alle 16.30 dalla piazza del Municipio) che si snoderà per le vie del paese, caratterizzando il pomeriggio di venerdì 17 luglio. David Riondino sarà invece il mattatore della serata, con il suo spettacolo per voci recitanti e banda musicale Garibaldi-Poema autobiografico, nell’ambito del festival itinerante «Jazz in quota». La cena scelta da Gisella e Walter Eynard per l’occasione proporrà un viaggio nella cucina tradizionale valdese.

In viaggio con Andersen: questo il titolo del pomeriggio di venerdì 24 luglio, interamente rivolto ai più piccoli. Anselmo Roveda, educatore, giornalista e scrittore, intervisterà Luisa Mattia, premiata autrice di libri per ragazzi, mentre bambine e bambini potranno seguire i laboratori curati dalla Biblioteca Carlo Levi di Torre Pellice. La serata darà voce alla nuova narrativa internazionale, con la partecipazione di Serge Quadruppani, scrittore francese autore di numerosi romanzi polizieschi, e di Wu Ming 1, lo scrittore che ha fatto parte fin dall’inizio del collettivo Luther Blisset e poi del gruppo Wu Ming. E proprio in onore dei Wu Ming sarà la cena in programma, ispirata a ricette veneto-friulane.

A chiudere la manifestazione, sabato 25 luglio, sarà un «Incontro d’autore»: Simonetta Agnello Hornby, autrice del recente Vento scomposto, ripercorrerà insieme al pubblico il suo percorso letterario, dal libro d’esordio La Mennulara fino al suo ultimo bestseller. Parteciperà all’incontro l’attrice Gisella Bein. Al termine della serata, la violinista Francesca Dego, considerata da pubblico e critica fra le migliori giovani interpreti italiane della nuova generazione, si esibirà in nove Capricci di Niccolò Paganini. La cena di chiusura, in onore di Simonetta Agnello Hornby, sarà improntata ai sapori e ai profumi della cucina palermitana.

«Una Torre di libri» è patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino e promossa dal Comune di Torre Pellice, dalla casa editrice Claudiana, dal ristorante Flipot, nonché organizzata in collaborazione con la Libreria Claudiana di Torre Pellice, il Sistema Bibliotecario Pinerolese, il Centro Culturale Valdese, la Pro Loco di Torre Pellice, l’associazione Casa Montagna, la Biblioteca Carlo Levi di Torre Pellice, Radio Beckwith Evangelica, l’associazione culturale SPAD, la Comunità Montana Val Pellice, l’associazione Musicainsieme.

Info:
https://www.claudiana.it/pdf/torre_di_libri_2009.pdf
Una Torre di libri – Ufficio stampa
tel. 011 6689804 • fax 011 657542
kromer@claudiana.it