Select Page

Ancora nove venerdì di passione per le buone forchette che frequentano il versante cuneese delle Alpi Liguri. Proseguono fino a maggio, infatti, gli incontri gastronomici “Brunello Raviola” nei ristoranti delle tre comunità montane delle Valli Monregalesi, Val Mongia, Cevetta e Langa cebana e Alta Val Tanaro. Così gli organizzatori spiegano la formula della manifestazione: “Ogni Ristoratore (e sono veramente molti quelli che hanno detto sì senza esitazione) presenterà il proprio menu accompagnato dalla descrizione di un prodotto tipico. Quasi delle serate a tema dove ci si prenota per il gusto dell’ottima cucina ma dove il ritrovarsi diventa un momento di “sacralità laica”, quasi un viaggio tra i boquets di vini prestigiosi, attraverso il gusto di formaggi rinomati, di carni certificate, di primi piatti come una volta, di antipasti e di dolci che celebrano il rito delle buone cose della vita”.“Gastronomia di vallata, piatti di tradizione, riscoperta di gusti e sapori, valorizzazione di prodotti; tutto quanto era patrimonio sconosciuto delle vallate si fa palcoscenico per i curiosi mantenendo il filo forte delle abitudini e del territorio”, commenta Gianni Vercellotti, presidente dell’ATL del Cuneese.

Spostandosi tra Alpi e Langhe, dunque, ci sono ancora nove occasioni per conoscere o riassaporare la cucina tradizionale e le sue rielaborazioni: curiosando tra i menu ecco i formaggi DOP Murazzano e Raschera, le paste di meliga, le trote, i gamberi di fiume, peperoni in bagna caoda, tajarìn e, neanche a dirlo, in una terra di grandi carni, brasati, stufati e bolliti per tutti i gusti, il tutto innaffiato via via da Dolcetto, Arneis, Cortese, Gavi e Moscato. Lì e là occhieggia anche qualche garbata concessione alla globalizzazione – vedi gli “straccetti di struzzo scaloppati”-, bilanciata da ripescaggi antichi, con pietanze dalle ostiche denominazioni dialettali tipo “scruset” e “subric”, sulla cui identità, al momento, ammetto la mia totale ignoranza.

Le ultime tappe del calendario di questa piacevole maratona culinaria, iniziata a Vicoforte di Mondovì a fine novembre, si svolgeranno in ristoranti dei comuni di Murazzano (19 marzo), Roburent (26 marzo), San Michele Mondovì (2 aprile), Montaldo Mondovì (16 aprile), Frabosa Soprana (30 aprile), Vicoforte (7 maggio), Torre Mondovì (14 maggio) e Briaglia (21 maggio). I (contenuti) prezzi dei menu variano dai 20 ai 28 euro. Oltre alle tre comunità montane citate, gli “Incontri gastronomici” sono organizzati dall’Istituto Alberghiero “G. Giolitti” di Mondovì, dal Consorzio Turistico “Alpi del Mare”, dalla Confcommercio del Monregalese e dall’Azienda Turistica Locale del Cuneese, ed hanno il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia e della Camera di Commercio di Cuneo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Turistico della Comunità Montana delle Valli Monregalesi (tel. 0174 563307), all’Ufficio Turistico della Comunità Montana delle Valli Mongia, Cevetta e Langa Cebana (tel. 0174 721713) o alla Comunità Montana Alta Val Tanaro (tel. 0174 806721).