Select Page

L'editoria legata al variegato mondo-montagna è quantomai viva e fuoriera di nuove produzioni. A dimostrarlo è la vasta partecipazione di titoli (130) e di Case Editrici (65) al 38° Premio ITAS del Libro di Montagna 2009,  manifestazione collegata al Trentofilmfestival Montagna-Esplorazione-Avventura.

Pagine e parole che narrano di esistenze trascorse in quota, di storia e tradizioni, di problemi ambientali, sport, spedizioni alpinistiche e attività escursionistica. Un bel da fare, quindi, per la Giuria del Premio che, in fase di selezione, ha preso in esame tutte le opere in concorso.

Nell’ordine alfabetico degli Autori, ecco il gruppo dei finalisti:
– Allocco Mariano: Ex sudore popoli , Appunti politici dalle Alte Terre del Piemonte – Edizioni Agami – Madonna dell’Olmo (Cuneo);
– Bernard Antonio: La nuova guida del Catinaccio – Edizioni Mediterranee Roma – Roma;
– Gaymard Hervè: Memoria d’autunno – Editrice Lliaison – Courmayer;
– Gasparo Dario: La Val Rosandra e l’ambiente circostante – Lint Editoriale – Trieste
– Ransmayr Cristoph: La montagna volante – G. Feltrinelli Editore – Milano
– Traverso Goretta: La via della montagna, Un cammino possibile – Priuli & Verlucca – Scarmagno;
– Valente Paolo: Merano, breve storia della città sul confine – Edizioni Raetia – Bolzano.

Come di consueto, nell'ambito del Trento Film Festival si svolgerà la cerimonia di consegna dei premi. L'appuntamento è per martedì 28 aprile, a Trento, presso le prestigiose sale del Castello del Buonconsiglio (inizio alle ore 18).