Select Page

La King Albert I Memorial Foundation di Zurigo ha assegnato il premio esperte ed esperti di montagna. Tra di loro anche il professor Werner Bätzing, considerato dalla fondazione un “prominente esperto per i problemi dell’intero spazio alpino”. Il riconoscimento a Bätzing è il coronamento di 25 anni di ricerche e impegno per le Alpi: “La sua analisi dell’attuale cambiamento dei paesaggi rurali tradizionali in paesaggi caratterizzati dallo sviluppo turistico e urbano, dal traffico di transito o dall’abbandono, è diventata un modello per l’intero arco alpino”.



La fondazione è registrata a Zurigo (CH) ed è stata fondata nel 1993 da Walter Amstutz, ex direttore generale di St. Moritz, in onore di Albert I Re del Belgio (1875-1934), un grande alpinista e amante della maontagna. Obiettivo della fondazione è premiare persone o istituzioni che attraverso il proprio impegno si siano guadagnati meriti di particolare rilievo in settori collegati alle montagne del mondo. Il premio King Albert Mountain Award viene assegnato ogni due anni.



Werner Bätzing insegna geografia culturale presso l’Università di Erlangen-Norimberga (DE) e nel 2003 ha pubblicato la terza edizione del suo libro “Le Alpi”, opera centrale nell’area germanofono per quanto concerne le temnatiche alpine. Il testo è stato tradotto anche nelle lingue italiana e francese nel 2005: l’edizione italiana è stata pluripremiata.



Gli altri premiati con l’award 2006 sono:

– Ursula Bauer e Jürg Frischknecht, autori di una serie di libri per viaggiatori;

– Oswald Oelz, alpinista, scrittore e ricercatore di medicina d’alta quota;

– Harish Kapadia, ricercatore indiano attivo nella regione himalayana;

– Bernadette McDonald e Leslie Taylor, ricercattrici del Mountain Culture presso il Banff Centre in Canada.



Fonti:

www.alpmedia.net

www.king-albert.ch