Select Page

Aperto all’Aprica, finalmente, un agriturismo destinato al soggiorno.

È lapalissiano, eppure meno scontato di quanto sembri, che quando si parla di ricettività turistica si faccia riferimento a una vera e propria galassia di tipologie e non solo a quella tipica dell’albergo. Sebbene per semplificare sia comodo nominare la parte per il tutto, ciò induce a volte fraintendimenti e, più spesso ancora, misconoscenza di generi della ricettività che non soltanto sono degni di essere considerati per qualità, numeri e indotto, ma che differiscono profondamente nella concezione di ospitalità.



Campeggio, villaggio turistico, bed & breakfast, residence, agriturismo, meublé, rifugio, casa per ferie: sono le principali tipologie ufficiali, diverse dall’albergo, nelle quali è suddivisa schematicamente la ricettività italiana. Ovviamente con tutti i limiti dello schema fisso, nel quale stenta a volte a rientrare una sempre più fantasiosa maniera di organizzare la struttura per la vacanza, dove non di rado vi è – o sarebbe auspicabile vi fosse – la compresenza di più tipologie nella stessa azienda.



L’occasione per questa breve riflessione ci è fornita dall’apertura nella zona di nostra competenza, in quel lembo di Alpi centrali che ha come centro turistico principale Aprica, di una serie di nuove realtà come bed & breakfast, meublé e agriturismi. Qui, in un’area alpina di estremo interesse naturalistico, ambientale, sportivo e culturale, dove s’incontrano alta Valcamonica ovest, bassa Valposchiavo e media Valtellina, è stato aperto di recente un agriturismo, il “Conti di Piscé”, un po’ particolare.



Situato sul bordo occidentale della splendida conca di Pian di Gembro, riserva naturale che custodisce la grande omonima torbiera alpina (d’inverno vi corre intorno un pregevole anello da fondo), offre agli appassionati e appassionabili della natura e della tranquillità un soggiorno in mezzo al verde d’un bel prato circondato da balsamiche pinete.



L’originalità, almeno per la zona, consiste nel fatto che la struttura è esclusivamente riservata al soggiorno in appartamenti indipendenti, mentre di solito gli agriturismi sono perlopiù di ristorazione. Il “Conti di Piscé”, ricavato dalla ristrutturazione di un’antica baita, a nemmeno cento metri da un altro agriturismo che fa ristorazione, ha a disposizione un orto ad uso degli ospiti e diversi sentieri segnati, tra i quali uno storico-militare. È situato in una zona né troppo secca né troppo umida che è paradiso per cercatori di funghi e amanti della mountainbike. I bambini possono divertirsi a giocare nei boschi dalla dolce morfologia e cogliere frutti di bosco a volontà fino al tardo autunno. È raggiungibile da Aprica in un quarto d’ora – 20 minuti d’ auto.



Info:

tel (+39) 0342-746518

europaimm@tiscali.it

www.agenzia-europa.info