Select Page

L’ultimo grande blackout in Italia – l’anno scorso – e chi se lo scorda più. Arriva però una notizia che dovrebbe quantomeno aiutare a dimenticarlo in fretta. Svizzera e Italia hanno appena attivato una nuova linea ad alta tensione di 380 kiloVolt (kV) tra Robbia in Val Poschiavo e San Fiorano, in Val Camonica. La linea è proprio destinata ad impedire futuri blackout. La capacità di scambio tra i due Paesi viene in questo modo potenziata di circa 1300 megawatt (MW).



Il nuovo elettrodotto è stato “attivato” dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi dal Centro Nazionale di controllo del Gestore Rete Trasmissione Nazionale (GRTN) di Roma. In collegamento video anche il ministro elvetico dell’energia Moritz Leuenberger, che ha salutato il progetto come “esempio di buona collaborazione tra Svizzera e Italia”.



Il nuovo elettrodotto ha una lunghezza complessiva di 44 km – di cui 39 in territorio italiano. La parte italiana è stata realizzata da GRTN; i 5 chilometri elvetici sono invece stati costruiti da Rätia Energie. Il tutto incrementerà per l’Italia la capacità d’importazione di energia elettrica con conseguenti benefici sia in termini di approvvigionamento, che di costi della corrente; sia in termini di sicurezza, che di affidabilità della rete elettrica italiana.

fonte:www.ticinonline.ch