Select Page

Tornano gli azzurri a Dimaro: il Napoli è al secondo anno di ritiro estivo in Val di Sole. Gli atleti sono arrivati nella giornata di martedì e il  primo a sbarcare dal pullman azzurro in arrivo dall’aeroporto di Verona è stato Walter Mazzarri con l’inseparabile borsello a tracolla e un’abbronzatura da fare invidia a chiunque. Curiosamente vestito di bianco e nero: nera la maglietta e bianchi i pantaloni, ma la Juve, che il Napoli affronterà l’11 agosto a Pechino per la Super Coppa di Lega Italiana, è ancora molto lontana dai pensieri dell’allenatore che per la seconda estate consecutiva ha diretto sul campo di Carciato il primo allenamento dei suoi ragazzi in vista di una stagione che nei cuori di tutti i tifosi partenopei si spera ancora ricca di emozioni e soddisfazioni.

Anche già affermare che la Val di Sole porta fortuna e questo non è di certo passato inosservato ai piccoli e grandi fans di una Napoli che crede (parecchio) in queste cose. Perché pure in campionato gli azzurri di Mazzarri hanno fatto la loro gran bella figura arrivando ad un niente dal ripetere il terzo posto raggiunto nella stagione 2010-2011. Per non parlare dei miracoli che il club di Aurelio De Laurentiis ha fatto in Champions League dove è stato eliminato ai supplementari dalla squadra, il Chelsea di Roberto Di Matteo, che poi avrebbe vinto il trofeo a spese proprio del Bayern di Monaco che, guarda caso, il Napoli incontrerà nell’amichevole più di lusso di questa estate in Trentino, quella di venerdì 20 luglio ad Arco di Trento, dove i tedeschi di Joseph Heynckes saranno in ritiro sin da domenica prossima.

Poco è cambiato in verità dall’anno scorso. Non c’è più Ezequiel Lavezzi che è finito al Paris Saint Germain di Carlo Ancelotti, ma in compenso è tornato all’ovile un giocatore che non farà rimpiangere il Pocho. Siamo infatti pronti a scommettere che Lorenzo Insigne, talentuosissimo enfant prodige di soli ventun anni, diciannove gol nella passata stagione nel Pescara di Zeman, saprà ripetersi anche nel palcoscenico della serie A a suon di dribbling e di splendide reti. Aurelio De Laurentiis ha poi riscattato a titolo definitivo quel Goran Pandev, bestia nera della Juve, che potrà tornare molto utile alla causa napoletana in occasione della Super Coppa vista l’assenza di Edinson Cavani impegnato a cavallo tra luglio e agosto con la nazionale uruguaiana nei prossimi Giochi Olimpici di Londra. La novità semmai riguarda l’impianto sportivo che sorge ai piedi di Carciato, piccola e gentile frazione di Dimaro, che ha accolto i numerosi tifosi napoletani, accorsi da tutta Italia, e persino dalla Svizzera, per assistere alla prima fatica degli azzurri di Walter Mazzarri.

La tribuna infatti, che può ospitare un migliaio di spettatori, è stata resa molto più efficiente da una moderna ed elegante copertura in legno. D’accordo, in Val di Sole, lo dice la parola stessa, non piove quasi mai, però in caso di temporale, e in vista delle altre due amichevoli che il Napoli affronterà in Trentino con una rappresentativa locale e con il Grosseto, potrà tornare comoda ai supporters che per il fine settimana hanno già prenotato tutti gli alberghi della valle. Oltre a Cavani, nemmeno i nazionali Morgan De Sanctis e Christian Maggio raggiungeranno Dimaro nelle due settimane di ritiro precampionato del Napoli in Val di Sole.

Tutti i giorni due saranno le sedute di allenamento: una al mattino e l’altra il pomeriggio tranne ovviamente nei giorni delle tre partite amichevoli. Domani, alle 15.30, Walter Mazzarri inaugurerà la rassegna delle conferenze stampa presso l’accogliente Teatro Comunale nel centro del paese. Giovedì sarà poi la volta del capitano Paolo Cannavaro e successivamente nell’ordine di Gökhan Inler, Marek Hamsik, Blerim Dzeamili e Goran Pandev. L’arrivo del presidentissimo Aurelio De Laurentiis è previsto per l’inizio della prossima settimana, ma non si esclude che, a sorpresa, il patron del Napoli non sia l’anfitrione della presentazione pubblica della prima squadra in programma sabato alle 21.15 in piazza Madonna della Pace.