Select Page

Allo scozzese Ruairidh Gollan e Sarah Aimee L’Epee la XI SPORTWAY Lago Maggiore Marathon, Verbania e Stresa salutano 2mila runner. Vittoria della maratona per lo scozzese Gollan all’esordio e Sara L’Epee. Alessandro Degasperi e Arianna Lutteri sui gradini più alti del podio della 33 km. Nella mezza maratona Marco Giudici firma il nuovo personal best, al femminile vittoria per Laila Francesca Hero. A Mauro Cattaneo e Martina Tognin la vittoria della 10 km. Roberto Mello conquista il suo 100esimo traguardo

Il sole si è affacciato sul Lago Maggiore per regalare una bellissima giornata ai 2mila runner e a tutti i tifosi che hanno partecipato alla XI SPORTWAY Lago Maggiore Marathon, organizzata da Sport PRO-MOTION A.S.D.
Il clima perfetto ha permesso a tantissimi di correre godendosi anche il paesaggio, uno scorcio di bellezza straordinaria.

Tra Stresa e Baveno, sullo sfondo l’isola Bella nel Golfo orromeo – Foto credits Irene Gualtieri

I RISULTATI DELLA MARATONA – Vittoria in 2h31’10” per lo scozzese Ruairidh Gollanall’esordio sulla distanza. “Sono abituato a correre gare brevi, campestri e trail running, è stata la mia prima esperienza e sono felicissimo di aver vinto in questo bellissimo scenario dove di solito vengo a trascorrere le mie vacanze”, ha detto lo scozzese.

Piazza d’onore per il tedesco Oleg Mazurov in 2h44’10” a pochissimi secondi da Andrea Antonacci (Pro Patria Busto Arsizio), terzo in 2h44’19” e primo italiano. Secondo italiano e quarto assoluto l’atleta Francesco Spina (Asd Bumbasina Run) in 2h46’20” tallonato dall’atleta di casa Alessandro Lacqua (Sport Project VCO) che con 2h46’51” completa il podio nazionale.

Per le donne, tutte al personal best, la vittoria è di Sarah Aimee L’Epee (Atletica Settimese) che taglia il traguardo in 3h02’14” migliorando di oltre 12’ il suo personal best ottenuto proprio a Verbania nel 2014. Piazza d’onore per Celeste Albertino (Run Card) in 3h12’01”, gradino più basso del podio per Stefania Combi (Asd Tapascione Running Team), terza in 3h20’31”. “E’ stata una bellissima gara, sono davvero felice di questo risultato, ho migliorato di molto il mio personale in una gara bellissima”, ha detto la vincitrice.

I RISULTATI DELLA 33 KM – Vittoria per il triatleta, due volte vincitore dell’Ironman di Lanzarote, Alessandro Degasperi (Trentino Running Team) in 1h57’58”, di un soffio su Stefano Avalle (Asd Podistica Valle Vairata), secondo in 1h58’25”. Più staccato lo svizzero Enrico Cavadini (RunCard) in 2h08’32” mentre completa il podio italiano Matteo Bernardini (Luciani Sport Team) in 2h09’58”.  “Sono felice di aver partecipato a questa bellissima manifestazione anche se ho un po’ sofferto gli ultimi km perché lo scorso weekend avevo partecipato ad una gara di triathlon, sento che la mia preparazione per la maratona di Valencia è sulla giusta strada”, ha detto il vincitore.

Sulla cima del podio femminile Arianna Lutteri (Calcestruzzi Corradini Excels) campionessa italiana di maratona in carica che ha tagliato il traguardo in 2h11’57” in netto vantaggio su Stefania Brazzoli (Asd Podistica Valle Vairata), seconda in 2h16’21”. Terza piazza per Federica Gismondi (US Dolomitica ASD) in 2h27’00”. “Sono in preparazione della maratona di Valencia dove spero di abbassare il mio personal best, sto dando il 100% e oggi sento di aver corso bene, ho fatto meno fatica dello scorso anno su questo bellissimo percorso”, ha detto la vincitrice.

Il traguardo di Verbania Pallanza – Foto credits Irene Gualtieri

I RISULTATI DELLA MEZZA MARATONA – Partenza dal Lungolago di Arona per maratona e mezza alle 9.00 e arrivo nella splendida cornice di Stresa per i concorrenti della half marathon. Vittoria di misura per l’atleta locale Marco Giudici (Sport Project VCO) che taglia il traguardo in 1h06’13” migliorandosi di circa un minuto dopo il recente personal best ottenuto a Lodi  alla Laus Half Marathon del 30 ottobre. Secondo gradino del podio per lo svizzero Lucien Epiney che con 1h11’01” si migliora rispetto ad un anno fa quando aveva conquistato la piazza d’onore in 1h13’27. Lucien è un habitué delle gare Sport PRO-MOTION A.S.D. ed a luglio ha siglato il primato del percorso della EPIC 60K della 4^ MEHT.  Terza piazza per Carlo Bonnet (Sport Project VCO) in 1h14’51”. Completa il podio italiano Matteo Fodrini (Sport Project VCO) in 1h15’55”.

Vittoria femminile per Laila Francesca Hero (Atl. Arcobaleno Savona) in 1h27’19” tallonata dall’atleta locale Cristina Gogna (Atl. Verbano), atleta sorda portabandiera al campionato di maratona sordi dello scorso 26 settembre a Varsavia, che ha concluso le sue fatiche in 1h27’44”. Chiude il podio femminile della mezza maratona Elisabetta Negra (Asd Inrun) in 1h28’09”.

I RISULTATI DELLA 10 KM – Sono partiti da Fondotoce alle 11.30 gli atleti iscritti alla 10 km e hanno tagliato il traguardo nella festa di Verbania. Con 33’34” si è presentato in prima posizione assoluta Mauro Cattaneo (Marathon Cremona) che l’ha spuntata su Andrea Zucchiatti (Team Attivasalute Asd) secondo in 33’41”. Terza piazza per Andrea Benati (Atletica Cogne Aosta) in 34’22”.
Tra le donne Martina Tognin (DK Runners Milano) in 37’31” primeggia su Banchialem Amodio (Atl Bergamo 1959 Oriocenter), al traguardo in 37’59”. Chiude il podio Michela Patrizia Pieri (Sport Project VCO) con 38’11”.

 

Ha festeggiato il suo centesimo traguardo in 3h52’55” il biellese Roberto Mello:

E’ stata una manifestazione bellissima, ringrazio quanti hanno scelto di correre sulle sponde del Lago Maggiore e vivere una giornata spettacolare, fatta di sport e divertimento. Un plauso speciale va ai volontari, oltre 300 persone impegnate sul percorso senza le quali l’evento non sarebbe possibile e non avrebbe un carattere così gioioso. Grazie anche ai partner e alle istituzioni che ci hanno appoggiati, e al mio staff, ciascuno con passione e professionalità ha svolto impeccabilmente il proprio compito”, ha detto Paolo Ottone, Presidente di Sport PRO-MOTION A.S.D.

Asd Sport Pro-Motion pensa già al 2023, l’appuntamento è per domenica 5 marzo con la Mezza Due Laghi e domenica 14 maggio con la Lago Maggiore Half Marathon.

Share This