Select Page

Nel magnifico scenario naturale dei Monti Piacentini si è aperto il Giffoni Film Festival, il festival del cinema per ragazzi più famoso al mondo. E proprio la montagna troverà uno spazio ancora maggiore all’interno di questa rassegna cinematografica grazie alla rinnovata collaborazione con il Club Alpino Italiano, la più antica associazione italiana di alpinisti e appassionati di montagna – che proprio quest’anno festeggia i 150 anni dalla fondazione – ed il Trento Film Festival, la più antica rassegna cinematografica internazionale dedicata alla montagna, all’esplorazione e all’avventura.
 
Un anno fa, sotto l’egida del CAI di Salerno, tra i presidenti del Giffoni Film Festival Carlo Andria e del Trento Film Festival Roberto De Martin fu sottoscritto un protocollo d’intesa tra le due manifestazioni per assicurare all’interno della rassegna internazionale del cinema per ragazzi uno spazio specifico dedicato alla montagna – Giffoni Mountain Experience – e “per svolgere insieme azioni di promozione comuni al fine di sostenere una cultura dell'immagine più corrispondente alle necessità educative dei giovani, aiutarli a sviluppare una attenzione e una sensibilità per gli ambienti della montagna come risorse da conoscere, tutelare, sviluppare”.

A ciò ha fatto seguito lo scorso maggio, durante il 61° Trento Film Festival, la visita del direttore del Festival di Giffoni, dott. Claudio Gubitosi e il suo incontro con un pubblico di operatori culturali e di ragazzi, ai quali ha illustrato le caratteristiche del suo storico e unico festival.
 
Ora il Trento Film Festival ritorna a Giffoni rinnovando la  sua collaborazione alle iniziative del Giffoni Mountain Experience. Dopo il grande successo registrato (oltre 900 i ragazzi convolti) dalla palestra per l’arrampicata portata dal Trento Film Festival grazie alla collaborazione con l’azienda Sint Roc & Ecogrips di Arco all'interno del Giffoni Village  quest’anno l’iniziativa sarà riproposta e grazie alClub Alpino Italiano la struttura per l’arrampicata rimarrà a disposizione della Sezione CAI di Salerno in maniera permanente per iniziative di promozione e di avvicinamento alle discipline alpine dei più giovani.