Select Page

Una grande stagione invernale si è conclusa a Livigno con una grande festa dello sci. Giorgio Rocca, il campione più amato del Piccolo Tibet, ha festeggiato la fine della sua carriera sulle piste della Mottolino circondato da un pubblico d’eccezione.

Tra i big dello sci, oltre a Giuliano Razzoli, anche Marianna Longa. La beniamina di casa, per onorare Giorgio Rocca, sabato 1 maggio 2010 ha voluto provare l’ebbrezza degli sci da discesa. Numerosi anche i personaggi del mondo dello spettacolo, a cominciare dal popolarissimo Trio Medusa, oltre a giornalisti, agli amici del campione che ha fatto sognare lo sci azzurro e ai fans di sempre che lo hanno applaudito in questi anni.

Tra le personalità anche il Sindaco di Livigno, Attilio Lionello Silvestri, che con la sua presenza ha voluto testimoniare l’importanza di Giorgio Rocca nel veicolare Livigno e la Valtellina in tutto il mondo.

Nel corso della sua carriera Rocca ha vinto tre bronzi mondiali (slalom nel 2003, combinata e slalom nel 2005), 11 gare di Coppa del Mondo, tutte in slalom (tra i pali stretti solo Tomba in Italia ha vinto più di lui e per vittorie totali è il quinto azzurro di sempre), si è aggiudicato la coppetta dei pali stretti nel 2006 ed è arrivato complessivamente 22 volte sul podio in Coppa. Gli manca la medaglia olimpica, che a Torino 2006 sembrava certa, ma quattro anni fa ha avuto l'onore di pronunciare il giuramento olimpico degli atleti.

Ma come sempre i veri ospiti d’onore sono stati i bambini degli sci club dell’Abruzzo, che per questa trasferta fuori dalla regione colpita dal terremoto sono stati accolti dalle famiglie di Livigno e hanno sciato con Giorgio Rocca per tutto il week end.