Select Page

L’anno scorso sul podio ad Adelboden, secondo gradino, in lacrime, ma di gioia. Quest’anno sempre ad Adelboden, in lacrime di gioia, ma sul gradino più alto del podio. Massimiliano Blardone conquista sulle nevi svizzere la prima vittoria di carriera in Coppa del Mondo. Una vittoria che vale tantissimo, sia per il palcoscenico rappresentato da questo gigante, sia per l’atleta di Pallanzeno, che dopo quattro anni di agonismo a tutto tondo dà una scossa a questa stagione che fino a ieri sembrava maledetta.



Gli altri protagonisti della giornata sono stati Bode Miller e Kalle Palander, rispettivamente al secondo e terzo posto. Il fuoriclasse americano qualche problema di troppo lo ha avuto, dal momento che ha perso – durante la prima discesa – un bastoncino: ha dovuto fare oltre metà gara senza, perdendo diversi centesimi.



Benjamin Raich, forse l’unico accreditato a soffiare la sfera di cristallo a Bode Miller, si è accontentato del quarto piazzamento, non riuscendo a recuperare punti sull’antagonista. Quinto posto per Lasse Kjus. Da segnalare la spettacolare, ma fortunatamente senza conseguenze, caduta dello sciatore a stelle e strisce Daron Rahlves.



Ora l’Italia dello sci sembra davvero al completo ed in gran forma. Grandi le emozioni di questi giorni, con la vittoria di Rocca, con l’inossidabile bravura di Ghedina ed ora con la vittoria del 25enne ossolano Max Blardone. I Mondiali di Bormio sono dietro l’angolo. E l’anno prossimo arrivano le olimpiadi…



Fotogallery Adelboden 2004