Select Page

Neve in montagna finalmente! Un’intensa perturbazione atlantica, con neve sopra 1500 metri di quota – davvero abbondante alle quote superiori ai 2000 metri con oltre 50 cm – ha attraverso le nostre montagne. Una boccata d’ossigeno per ghiacciai, falde acquifere (grazie alle intense piogge in pianura), e una battuta d’arresto per il rischio d’incendi dopo il clima secco vissuto nel corso dell’intero mese di ottobre.

Neve in montagna che porta il sorriso sui visi degli operatori turistici in vista dell’imminente stagione invernale. Si potranno preparare le piste utilizzando meno neve artificiale, con un notevole risparmio di risorse energetiche ed idriche, e di denaro da investire, dopo due stagioni in cui la neve è stata 100%artificiale fino ai gennaio e anche oltre.

Nel corso della settimana ci saranno altri impulsi perturbati, con nuove nevicate in montagna oltre i 1500 metri di quota.

Ecco uno sguardo alle webcam da ovest a est, con l’intero arco alpino meridionale che ha ricevuto neve in montagna; davvero consistenti gli apporti nevosi alle quote superiori. Le immagini si riferiscono alla prima mattinata di lunedì 6 novembre 2017:

Webcam Col Raiser Val Gardena

Webcam Col Raiser Val Gardena

Neve in montagna - Webcam Passo dello Stelvio

Neve in montagna – Webcam Passo dello Stelvio

Webcam Plan de Gralba Val Gardena

Webcam Plan de Gralba Val Gardena

Neve in montagna - Webcam Villach Carinzia (AUT)

Neve in montagna – Webcam Villach Carinzia (AUT)

Webcam Val di Fiemme Alpe Lusia

Webcam Val di Fiemme Alpe Lusia

Webcam Madonna di Campiglio

Webcam Madonna di Campiglio

Webcam Cortina Col Gallina

Webcam rifugio Sunnyvalley Santa Caterina Valfurva

Webcam rifugio Sunnyvalley Santa Caterina Valfurva

Webcam Passo Tonale

Webcam Passo Tonale

Neve in montagna - Webcam Prato Nevoso

Neve in montagna – Webcam Prato Nevoso

Webcam Sestriere

Webcam Sestriere

Neve in montagna - Webcam Macugnaga

Neve in montagna – Webcam Macugnaga

Webcam Livigno

Webcam Livigno