Select Page

Puntualissima come ogni anno, la stazione sciistica del Plan de Corones è fra le prime a funzionare a regime già dall’avvio. Sabato 27 novembre 2010, alle 8.30, si accendono i motori di buona parte dei 31 impianti, a servizio delle principali piste (107 km in totale) già innevate grazie al più efficiente sistema di innevamento tecnico in Italia, che copre pressoché tutta la superficie sciabile, 500 ettari, cioè 5 milioni di metri quadrati. Via via, poi, tutte le piste entreranno in funzione al 100% durante dicembre, fino al 25 aprile 2011. Quasi 150 giorni di apertura garantita con qualsiasi condizione, praticamente un record europeo (escludendo località con ghiacciaio o a quota 3000).

Anche a inizio stagione si scia con il sole, perché la conformazione dell’area sciistica permette di inseguirlo… Plan de Corones copre 3 versanti diversi: Brunico-Riscone, Valdaora, San Vigilio di Marebbe (e nel prossimo futuro 4, con il nuovo impianto di Perca, collegato alla ferrovia della val Pusteria). E offre anche 5 diverse discese a valle continue di 5 o 6 km e 1300 metri di dislivello. Le piste da sci, sulle quali è facile incontrare i campioni di casa Manfred e Manuela Moelgg, trovano infatti sul famoso bianco ‘panettone’ di 2275 m, spazi, esposizioni e pendenze ideali. In alto, ampi e aperti prati innevati, più in basso boscose pendici un po’ più ripide, ideali per lo sviluppo di lunghe piste stimolanti, dai dislivelli importanti, ma sempre sicure e divertenti.

C'è inoltre la possibilità di collegarsi perfino all’Alta Badia e al Sella Ronda, mediante le piste di Piccolino, e quindi al resto dei comprensori del Dolomiti Superski (a cui Plan de Corones appartiene).

Non mancano poi le fresche novità del 2010-2011 come la cabinovia Gipfelbahn, che raggiunge la cima dal versante di Brunico, rinnovata con ‘ovetti’ da 10 posti con sedili imbottiti riscaldati. In quota, è stata poi ampliata la pista Seewiese, così da garantire anche tracciati di allenamento più sicuri e separati. Inoltre la stazione a valle di Valdaora è stata razionalizzata per un maggiore comfort con nuovi uffici skipass, un nuovo ristorante, bar e Après Ski.