Select Page

Nella giornata odierna, 13.11.2018, si celebra il primo anniversario della morte di David Poisson, lo sfortunato discesista deceduto in allenamento il 13 novembre 2017 a Nakiska. Per questo motivo le squadre di tutte le nazioni che si stanno allenando a Copper Mountain, in Colorado, ricorderanno il campione francese alla fine dell’allenamento, quando si fermeranno per un minuto di silenzio e faranno una foto di gruppo da convidere con l’intera comunità di Coppa del mondo.

Notizia del 14.11.2017 – La notizia della tragica scomparsa di David Poisson, 35.nne sciatore francese che, in allenamento, sarebbe finito in un fitto bosco dopo aver superato le reti di sicurezza della pista di Nakisha (Can), ha sconvolto anche la squadra azzurra, che non ha voluto far mancare attraverso i social la propria vicinanza alla famiglia dello sfortunato atleta francese e all’intero team transalpino. Ecco alcuni pensieri dei nostri ragazzi.

David Poisson, lo ricordiamo, aveva vinto la medaglia di bronzo in discesa ai Mondiali di Schladming 2013.

Peter Fill: “Ancora non ci credo, non ci sono parole.. il vuoto che lasci sarà incolmabile.. Ciao David.. le mie condoglianze alla famiglia e ai tuoi compagni di squadra”

Christof Innerhofer: “Siamo scioccati. E’ incredibile quanto è accaduto. Uno di noi se ne è andato in un modo assurdo”.

Federica Brignone: “Non ci sono parole, semplicemente un grandissimo abbraccio a tutta la tua famiglia, la squadra e tutti gli amici! Lo sci ha perso un grande atleta, una grande persona: RIP Kaillou”.

Stefano Gross: “David. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia”.

Matteo Marsaglia: “Tra noi discesisti è come se fossimo una grande famiglia indipendentemente dalla squadra per cui si corre. Esiste un rispetto difficile da spiegare, c’è grande rabbia e amarezza”.

Mattia Casse: “E’ stato un onore competere contro di te”

Guglielmo Bosca: “Ancora non riesco a crederci”

Coppa del Mondo di Sci Alpino