Select Page

Domenica 1 luglio 2007: una bella giornata di sole ha accolto le oltre 1.000 persone e le molte autorità locali che hanno partecipato all’inaugurazione del “Rifugio Parco Antola”.

Il nuovo rifugio sorge nel Parco Naturale Regionale dell’Antola, nell’Appennino Ligure in Provincia di Genova, un’area protetta di quasi 5.000 ettari, che si snoda fra l’Alta Valle Trebbia e l’Alta Valle Scrivia.
Il parco prende il nome dall’omonimo monte, di cui si festeggiava in concomitanza con l’apertura del rifugio il centenario della Croce posta sulla vetta. L’Antola è la cima più elevata della zona (sfiora i 1.600 m), sullo spartiacque che congiunge le due valli, da cui si gode una vista che spazia dalla catena del Monte Bianco e del Monte Rosa fino alle coste Liguri.

La struttura, voluta dall’Ente Parco, è stata edificata poco sotto la cima, a quota 1.460 m e dispone di 34 posti letto e circa 50 coperti.
Vista la posizione strategica del Monte Antola, (è raggiungibile con diversi itinerari dalle Valli Scrivia e Trebbia, ma anche dalla Vicina Val Borbera), l’apertura del nuovo rifugio permetterà agli appassionati di trovare un punto di ristoro durante l’ascesa e di pernottare nella struttura nel caso di trekking di più giorni.

Fra i percorsi che si possono compiere dal rifugio. si segnala l’interessante ”Anello del Rifugio”, un itinerario che si snoda in cinque tappe – compresa la cima – alla scoperta dell’ecosistema locale caratterizzato da fitti boschi di faggi ed ampie zone di prati erbosi.