Select Page

Stefano Benni e  Giuseppe Cederna con il musicista Umberto Petrin e Fabio Vignaroli, esperto di luci e suoni, sono a Courmayeur dal 24 al 30 giugno per il primo stage de “I Quattro Quattromila”, progetto quadriennale di scrittura creativa sui quattromila più famosi della Valle d’Aosta.

Courmayeur uguale a Monte Bianco e il re delle Alpi è stato scelto come primo quattromila. Ai suoi piedi i quattro artisti daranno vita a un workshop di scrittura creativa e a un percorso tra memoria, scrittura, teatralità e musica, dedicato agli appassionati della montagna e delle sue sfide.

Il progetto, che nell’arco dei prossimi tre anni interesserà anche il Cervino, il Monte Rosa e il Gran Paradiso, è stato pensato per esaltare l’unicità alpinistica della Vallée, la regione europea con più quattromila metri e creare una vera e propria nuova letteratura della montagna valdostana. In Valle d’Aosta in realtà i quattromila non sono solo quattro, ma ben trentaquattro, tra gli ottantadue riconosciuti dall’UIAA, e senza contare il Monte Bianco la cui vetta è reclamata dalla Francia.

Attraverso il ciclo quadriennale di workshop di scrittura e di narrazione seguiti da autori e artisti di fama, i partecipanti dovrebbero ripercorrere la tradizione culturale legata all’alpinismo della valle e interpretare storie e leggende relative alle quattro cime toccate dal progetto. L’intento è di far rivivere le memorie di queste montagne  tramite la rielaborazione, mediata dalla creatività contemporanea, delle parole degli uomini che hanno vissuto i quattromila valdostani.

Nel corso della settimana del laboratorio, sotto la guida degli artisti coinvolti, i partecipanti si confronteranno con la popolazione di Courmayeur e dei dintorni, indagheranno la tradizione alpinistica locale e delle imprese a essa legate, raccogliendo anche le testimonianze di guide alpine storiche. Tutte queste voci diventeranno un testo che sarà poi oggetto di una performance. Verranno messe in scena alcune letture per valorizzare e condividere con il pubblico la storia di una particolare vetta e mettere a fuoco il contesto che la circonda, fatto di persone, di storie collettive e individuali, di atmosfere e di suggestioni originali.

L’iniziativa si propone infine di fissare i testi prodotti e le performance in una serie di supporti multimediali (CD voce e musica, audiolibri, pagine web…).

Il progetto “Quattro Quattromila” è nato dalla collaborazione fra il neo-costituito Office Régional du Tourisme e il Comune di Courmayeur ed è rivolto ad attori, drammaturghi e scrittori, insegnanti, animatori, performer, musicisti, e agli appassionati di montagna e scrittura in genere.