Select Page

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Circa 90 ultra maratoneti hanno preso parte alla terza edizione dell’Adamello Ultra Trail. Sono partiti venerdì mattina da Piazza IV Luglio a Vezza D’Oglio per affrontare un impegnativo, faticoso e bellissimo viaggio di 180 km (11.500 d+), disegnato ai confini tra Lombardia e Trentino. Sabato è stata la volta dei 202 runners della 80km (5700d+), e domenica mattina quella dei partecipanti alla 30 Trail. Una tre giorni di corse a fil di cielo tra antichi borghi, sentieri panoramici, rifugi alpini e storiche mulattiere militari, all’interno dei parchi nazionali dell’Adamello e dello Stelvio.

Adamello Ultra Trail 180km – Pronti, via e il vincitore 2015 Jimmy Pellegrini ha subito imposto il proprio ritmo staccando i diretti avversari. Per lui nessuno ex aequo quest’anno, ma una vera e proprio dimostrazione di forza che consacra l’atleta di Laghetti di Egna (Bz) tra i migliori specialisti italiani. Per lui tanto calore, tanto affetto al passaggio negli otto comuni bresciani e trentini coinvolti dall’evento. La gente, che già lo scorso anno aveva imparato a conoscere questo “gigante buono”, l’ha tifato e sostenuto dall’inizio alla fine.
Alle sue spalle avvincente il duello tra il ventottenne bergamasco Guido Caldara e il lecchese Luca Manfredi. Il primo, dopo una prima parte di gara davvero spumeggiante, ha dovuto fare i conti con un fastidioso problema al ginocchio che in più occasioni l’ha portato ad un passo dal ritiro. A 20 km dalla fine, il gap tra i due era di solo 20’. A fare la differenza è stata, come da pronostico, la lunga discesa da località Pianaccio (2183mslm) verso il traguardo di Vezza (1080mslm). Classifica alla mano Pellegrini ha vinto con crono di 30h12’26”. Secondo posto per Caldara in 31’55’58”. A completare il podio Manfredi in 33h19’14”. Quarti ex aequo il bresciano Luca Guerrini e il valtellinese Saverio Monti. A completare la top ten di giornata Wolfang Lohr, Daniele Settesoldi, Claudio Rossi, Mario Tevini e Kurt Nadler.
Finale a sorpresa nella gara in rosa. Saldamente al comando per tre quarti di gara, la lombarda Cristina Tasselli ha dovuto fare i conti con dei problemi fisici e si è vista sopravanzare dall’olandese Willemijn Jongens e dalla ligure Gabriella Lavezzo. Al traguardo di Vezza Jongens ha vinto in 46h51’55”. Seconda piazza per la Lavezzo in 47h07’40”, terza e provata Tasselli in 49h12’23”.

Classifica Adamello Ultra Trail 180 km, edizione 2016

Adamello Trail 80km – Distanze differenti, ma sempre grande spettacolo anche per l’Adamello Trail da 80km (5700d+), stravinto dal bresciano Dino Melzani in 10h57’05”. Per il forte runner di Bagolino una fuga cominciata a Ponte e conclusasi a Vezza. Mai un’indecisione, mai un tentennamento, ma solo la voglia di rifarsi su un tracciato che in passato gli ha giocato brutti scherzi. Sul podio anche Gaetano Carcano – 12h40’35”- e Michele Fantoli 12h51’41”. Un piazzamento nei 5 se lo sono ritagliati con merito anche Marco Bagiotti e Marco Franzini.
Al femminile vittoria di Moira Guerini in 14h25’02” su Isabella Lucchini 14h29’17” e Laura Gotti 15h15’34”. Molto bene anche Sara Baratto e Nicoletta Passuello rispettivamente 4ª e 5ª.  I 202 di questa seconda prova sono partiti alle 9 di sabato mattina da piazza XXVII settembre a Ponte di Legno.

Classifica Adamello Ultra Trail 80 km, edizione 2016

30Trail – Non solo montagna, sentieri, lunghe vallate o creste affilate. Adamello Ultra Trail è evento a tutto tondo con una prova riservata a ai runner puri, quelli sempre alla ricerca di performance cronometriche più oggettive. Grazie alla partnership con Rosa e Associati (azienda leader nell’ambito del running), in 147 hanno preso parte al 30 Trail, una bella gara dedicata agli stradisti con partenza e arrivo in Piazza XVII Settembre a Ponte di Legno. In una mattinata baciata dal sole, a dettare i tempi ci ha pensato l’esperto portacolori dell’Atletica Paratico Giuseppe Antonini. Per lui successo di giornata in 2h02’56” davanti al duo dell’Us Malonno Andrea Sorteni 2h04’36” e Simone Brunelli 2h05’26”. Nei dieci menzione d’obbligo per Ramon Pangrazio, Fabrizio Boldini, Nicola Saba, Angelo Peoli, Camillo Secchi, Franco Bani e Massimiliano Taverna.
Al femminile a primeggiare è stata Maura Gennari in 2h48’42” davanti a Katia Agostinelli 2h49’53” e Michela Alvanini 2h58’07”.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_gallery type=”image_grid” images=”24551,24550,24549,24548,24547,24541,24542,24543,24544,24545,24546,24540,24539″ title=”Adamello Ultra Trail 2016″][/vc_column][/vc_row]