Select Page

Tra Val Formazza e Alpe Devero, da venerdì 15 e sabato 16 luglio, è andata in scena la prima edizione della Bettelmatt Ultra Trail. Sulle Alpi Lepontine, lungo un percorso di 83 km per oltre 5080 metri di dislivello positivo, a primeggiare sono stati Giulio Ornati e Simona Morbelli.

Simona Morbelli taglia il traguardo della BUT 2016

Simona Morbelli taglia il traguardo della BUT 2016

Il portacolori del Team Salomon Isostad, Giulio Ornati, ha vinto nettamente, fermando il cronometro sul tempo di 10h39’59”; il secondo classificato, Andrea Macchi (Team Eolo Elmec), complice un piccolo errore di percorso, ha concluso in 11h19’10”, terzo posto, in rimonta, per Daniele Fornoni (Team Tecnica) in 11h35’37”.

Giulio Ornati vince la BUT 2016

Giulio Ornati vince la BUT 2016

In campo femminile Simona Morbelli (Salomon Italia Isostad) non ha avuto rivali: nonostante la gamba destra dolorante la bionda Simona si è involata sin dalle prime battute di gara, concludendo in 12h53’22”; seconda, in rimonta, Lara Crivelli (Team Vibram) in 13h56’04”, mentre terza si è classificata Michela Uhr (Insubria Sky Team) in 14h46’51”.

Tutti gli atleti hanno sottolineato la bellezza e la durezza di un percorso reso ulteriormente più difficoltoso da un vento gelido che ha soffiato ininterrottamente per l’intero giorno; 198 i partenti (216 gli iscritti). La gara si è conclusa alle ore 23.00.

Leggil racconto di Cludio De Marco, partecipanto inviato di DiscoveryAlps alla bettelmatt Ultra Trail