Select Page

Fonte: www.ansa.it – Morire di freddo sul Monte Bianco a 4.670 metri di quota. E’ accaduto ad una alpinista di nazionalità tedesca, costretta, per le avverse condizioni meteorologiche, a trascorrere tre notti consecutive all’addiaccio sotto la vetta d’Europa. Le temperature a quell’altezza, in questi giorni, sono scese sotto i -10 ed il freddo è stato accentuato da un forte vento in quota.



Il compagno di cordata è ora ricoverato all’ospedale del capoluogo valdostano ma le sue condizioni fisiche paiono discrete. Le Guide del Soccorso Alpino hanno potuto soccorrere i due alpinisti utilizzando un elicottero solo nella mattinata di oggi, mercoledì 15 agosto 2004: il corpo della vittima è stato trasportato nella camera mortuaria di Courmayeur.