Select Page

In 1h 48’ 30’’, Bruno Brunod, 42 anni, già campione del mondo di skyrunning, ha vinto domenica l’Aosta-Becca di Nona. La partenza è stata per le 9 da piazza di Aosta, direzione Becca di Nona, 3142 metri, due chilometri 542 metri più in alto. Dietro l’inossidabile Brunod, il vuoto: il secondo è arrivato 10 minuti dopo di lui. Nessun risparmio di energie per l’ex campione mondiale che come sempre ha dato il massimo: filosofia del vincente. Bruno Brunod – un passato da ciclista come lepre di Chiappucci – non ha rivali nonostante non sia più giovanissimo. Quando c’è da correre al massacro Bruno Brunod è il primo. Sono i fatti a parlare.