Select Page

Sono stati quasi ottanta gli equipaggi automobilistici che hanno preso parte, lo scorso fine settiman, al 57° Rally Coppa Valtellina, la seconda gara italiana più longeva dopo la Targa Florio. Lo start dei primi è stato dato nientemeno che da Bruno Corvi, vicesindaco del borgo alpino valtellinese di Aprica che sostiene da tempo l'evento organizzato dall'ACI Sondrio.

Corso Roma di Aprica è così diventato, come ormai da qualche anno a questa parte, la corsia box dei bolidi che sono sfilati scaldando i pistoni sotto un arco gonfiabile rossissimo, ma tristemente vuoto di sponsor. Breve intervista dello speaker … a ciascun pilota, noto e meno noto, e poi via rombando a ovest, verso la valle dell'Adda, per la prima delle prove speciali, la Castello 1. Le altre prove sono state, nell'ordine; Montagna 1, San Rocco 1, Castello 2, Montagna 2, San Rocco 2, Grosotto 1, Grosotto 2.

Il ritorno definitivo ad Aprica, dopo la ripetizione delle prove per due volte e il ripetuto passaggio dalla località sede logistica del rally per il riordino, i rifornimenti,  l'assistenza, il parco chiuso, la sala stampa, ecc., è avvenuto nella giornata di domenica 15 settembre, con premiazioni in Piazza del Palabione. La gara è stata vinta da Marco Gianesini e Sabrina Fay.