Select Page

Fino a novembre, Cortina d’Ampezzo si trasforma in una vera e propria palestra en plain air per scoprire il fascino dei Monti Pallidi in sella a una mountain-bike o con gli scarponi ai piedi, lungo uno dei tanti itinerari di hiking e trekking. Per gli appassionati del verticale, molte le vie per arrampicare e poi le ferrate, per raggiungere cime e guglie dolomitiche. Il tutto in un contesto di colori e profumi davvero unici.

Raggiungere luoghi incontaminati, tra boschi, laghi e cascate. Paradisi del silenzio, ideali per abbandonarsi in toto alla natura e alle sue forme. Un labirinto di percorsi dove l’unico rumore è quello di storie e leggende. L’Hiking Resort racchiude oltre 400 chilometri di sentieri, 56 rifugi e ristoranti, 13 impianti di risalita. Da facili camminate a itinerari più impegnativi, è possibile visitare i laghi alpini, addentrarsi nel sentiero dei canyon e delle cascate, praticare l’orienteering e ovviamente il nordic walking.

Per chi preferisce “passeggiare nella storia” potrà seguire la via dei Dinosauri, sulle orme del cacciatore di Mondeval, oppure uno dei tanti percorsi tra i luoghi della Prima Guerra Mondiale, nel più esteso Museo della Grande Guerra all’aperto. Tra storie e natura in compagnia delle guide naturalistiche. La buona tavola sposa il trekking grazie all’Hiking Gourmet Tour, mentre per chi vorrà camminare, illuminato solo dal chiaro di luna, Night Hiking accompagnerà ogni passo con una cupola di stelle.

Dolomiti Ski Rock e il Gruppo Guide Alpine di Cortina organizzano escursioni mozzafiato – sia per principianti che esperti – lungo gli 850 itinerari di arrampicata sportiva, le 1.000 vie di scalate classiche e moderne e oltre 15.560 metri di vie ferrate.