Select Page

Presentate a Bolzano, nel corso di una conferenza stampa, le gare di Coppa del Mondo di sci di Gardena e Alta Badia. Sci agonistico, intrattenimento e gastronomia di alto livello: ecco quello che hanno in serbo anche quest’anno le gare nelle due valli ladine per atleti, spettatori e ospiti.

Tra il 16 e il 19 dicembre si svolgeranno complessivamente quattro gare: Super-G e discesa libera sulla pista Saslong, slalom gigante e slalom sulla Gran Risa. Durante la settimana “calda” saranno attivi sul campo circa 2000 collaboratori. Le tre gare saranno trasmesse in diretta da 15 emittenti televisive provenienti da tutto il mondo e in differita da altre due dozzine di emittenti. Nelle due valli ladine sono attesi circa 300 giornalisti.

I lavori in pista e per la manifestazione in generale stanno procedendo molto bene. “Riguardo alle condizioni meteo l’esperienza ci fa lavorare con serenità”, spiega Stefania Demetz, direttore generale di Gardena. “Tra l’impianto potente della società e lo “storico”, abbiamo visto che le condizioni possono cambiare rapidamente e garantire un adeguato ed efficiente innevamento. Ricordo l’anno 2006, quando la FIS, in virtù delle favorevoli previsioni meteo, ci diede fiducia e spostò la decisione sull’annullamento di sei giorni.” Le previsioni meteo annunciano nelle prossime notti temperature fino a -6/-7 gradi, quindi buone condizioni per proseguire l'innevamento.

“In generale la pista è innevata molto bene", dichiara Rainer Senoner, direttore di gara della Coppa del Mondo sulla Saslong. "Sebbene nella parte alta l’inversione termica delle ultime sere non abbia permesso di ottimizzare al meglio la produzione di neve, nella parte bassa la copertura è molto buona. Per quantificare si può dire che sul tracciato di gara è presente più del 70% della neve necessaria."

Manifestazioni di contorno
“Riguardo alle manifestazioni del prima e del dopo gara, la nostra strategia, avviata ormai da dieci anni e pensata per garantire agli spettatori una grande giornata all’insegna dello sport e del divertimento”, afferma Demetz, “si arricchisce quest’anno di ulteriori proposte. L’Associazione turistica di Santa Cristina creerà nel paese un villaggio dedicato alla Coppa del Mondo. S.Cristina viene resa pedonale e lungo la strada principale si offriranno specialità gastronomiche altoatesine in un’atmosfera natalizia. Dopo la visita nel paese gli spettatori possono darsi appuntamento nel “World Cup Igloo”, due tende riscaldate con musica e intrattenimento fino a notte inoltrata in prossimità dello stadio d’arrivo.