Select Page

Le ultime gare della stagione della Coppa del Mondo di sci alpino femminile sono state annullate. Il governo svedese, in mattinata, ha annunciato il divieto di manifestazioni sportive con oltre 500 persone a causa dell’emergenza sanitaria internazionale Covid-19. Con la cancellazione del fine settimana di competizioni in programma ad Are, in Svezia, l’Italiana Federica Brignone conquista ufficialmente la Coppa del Mondo di sci alpino femminile. Mai nessuna sciatrice italiana aveva vinto la Coppa generale prima della valdostana.

Dalla FISI riceviamo le prime impressioni di Federica Brignone:  “Stavo facendo merenda insieme a Marta Bassino e al nostro fisioterapista e mangiavo un panino con la nutella, quando gli allenatori ci hanno comunicato la decisione del comitato organizzatore. Per un attimo ho pensato fosse uno scherzo, poi ho capito che era tutto vero. La mia vittoria arriva in un momento molto delicato per tanti motivi sportivi e non sportivi, la coppa non mi è stata consegnata e nemmeno so quando avverrà la cerimonia … continua.

Ecco la classifica finale:

  • Federica Brignone ITA punti 1378
  • Mikaela Shiffrin USA punti 1225
  • Petra Vlhova SVK punti 1189

Oltre alla Coppa del Mopndo generale, la sciatrice di La Salle si aggiudica anche due coppe di specialità, in slalom gigante e combinata alpina. Ragguardevoli anche i piazzamenti nelle altre discipline, con un secondo posto in supergigante e un terzo in discesa libera.

Nel corso della stagione 2019-2020, Federica Brignone ha conquistato 11 podi in Coppa del mondo, con 5 vittorie – combinata di Crans Montana, supergigante di Sochi, gigante di Sestriere, combinata di Altenmarkt, gigante di Courchevel -, 5 secondi posti e 1 terzo posto (39 quelli agguantati in carriera).

Federica Brignone entra così nel Gota dello sci mondiale e italiano, aggiungendosi agli azzurri Piero Gros, Gustav Thoeni e Alberto Tomba, che avevano vinto la coppa di cristallo in campo maschile.

Le prime parole del presidene FISI, Flavio Roda: “Per Federica si tratta di un successo epocale – ha detto il Presidente FISI, Flavio Roda -, frutto di una stagione ad altissimo livello. E’ un trionfo importante anche per la Federazione e per l’impegno di tutti gli staff. Certo, sarebbe stato auspicabile che fosse stato tutto più regolare, che non si fosse attraversata questa fine stagione tormentata”.

COPPA DEL MONDO SCI ALPINO 2019-2020