Select Page
La Val Gardena, in collaborazione con l’Alpe di Siusi, ha deciso di celebrare la Festa della Donna, il prossimo 8 marzo, con un divertente e coloratissimo evento sportivo: il primo Slalom gigante femminile in cui tutte le partecipanti indosseranno un “dirndl” (vestito tradizionale südtirolese) e si sfideranno sulla pista Sanon, all’Alpe di Siusi.

Dolomites Dirndl Ski Race è il nome della prima edizione della gara che prevede il ritrovo presso la Baita Sanon alle ore 9.30 e l’inizio della gara stessa – uno slalom parallelo facile con tiro dei dadi per la scelta dei pettorali – alle ore 11.00. Prima della manifestazione sportiva, aperitivo con Dj Kevin Brook e, dopo la sfida, Concerto Folxrock e pranzo con piatti tipici.

Nel pomeriggio è previsto un Dirndl Fashion Show (alle ore 14.00) e, a seguire, la premiazione.

Possono partecipare solo ed esclusivamente donne in team da 2 (amiche, sorelle, madre/figlia, etc.) di età compresa tra i 18 e i 99 anni.

L’iscrizione è prevista presso l’Associazione Turistica Ortisei (ortisei@valgardena.it) al costo di € 50,00 (per 2 pax, incluso un bellissimo pacchetto gara e un aperitivo presso la Baita Sanon).

Numero massimo partecipanti: 40 squadre.
Potranno anche prendere parte 2 Charity Teams, versando un contributo di € 150, a team.
Una parte dell’iscrizione e la quota intera dei Charity Teams sarà donata alla fondazione “Donne aiutano Donne“, un’organizzazione dell‘Alto Adige che aiuta le donne in difficoltà.

Cos’è un Dirndl?
Il Dirndl nasce come uniforme da lavoro delle donne austriache nel XIX secolo. Fu adottato come abito delle classi abbienti austriache soltanto intorno al 1870, diventando di fatto un abito di moda per le donne dell’epoca. Attualmente il Dirndl è utilizzato in occasioni formali e durante alcuni eventi legati alla tradizione. Molte giovani donne indossano versioni del Dirndl spesso più appariscenti dell’originale, in occasioni di feste e momenti di divertimento.